Archivio

Posts Tagged ‘Blind Guardian’

Rrröööaaarrr: Blind Guardian

by DOOM

blindguardian

I Blind Guardian sono una band di power metal, formatosi nel 1984 a Krefeld in Germania. Prima di chiamarsi Blind Guardian, i quattro musicisti di Krefeld pubblicarono nel 1986 col nome di Lucifer’s Heritage le demo Symphonies Of Doom e Battalions of Fear che procurarono alla band un deal con la No Remorse Records, il primo album stampato: Battalions of Fear, che uscì nel 1988, porta il nuovo nome di Blind Guardian. Che deriva dal titolo della canzone Guardian of the Blind, ispirata al romanzo It di Stephen King. L’anno successivo pubblicarono il loro secondo album Follow the Blind con la partecipazione di Kai Hansen, ex chitarrista degli Helloween. (attualmente cantante e chitarrista dei Gamma Ray).

Con il terzo lavoro uscito nel 1990 Tales from the Twilight World i Blind Guardian cominciarono ad essere riconosciuti come uno dei migliori gruppi metal tedeschi emergenti sfondando anche in campo internazionale. Con il fallimento della No Remorse Records la band passò alla Virgin Records. Con l’uscita di Somewhere Far Beyond nel 1992 ottennero un grandissimo successo scalando le classifiche della Germania fino ai posti più alti e arrivando addirittura primi nella classifica giapponese. Nel 1995 esce Imaginations from the Other Side quinto album in studio che determinò una svolta significativa nella scelta delle melodie e della composizione. La decisione di un massiccio utilizzo del sintetizzatore fu la causa di un’ampia critica da parte dei fan più datati, mentre portò un altrettanto folto gruppo di appassionati metal ad avvicinarsi a questa band. Ad ogni modo questo viene considerato da parte di critica e pubblico uno dei migliori lavori da loro creati.

Nel 1998, dopo tre anni dall’ultimo album, i Blind Guardian ritornarono sulla scena con il concept album Nightfall in Middle-Earth, interamente ispirato al Silmarillion di J.R.R. Tolkien. A Night at the Opera esce nel 2002 e riprende le sonorità del disco precedente affiancandovi arrangiamenti orchestrali. Questo album generò critiche e consensi perché per alcuni era visto come una dimostrazione d’onnipotenza da parte della band dopo il capolavoro Nightfall In Middle Earth, altri invece lo considerano un’opera colossale per la complessità e ricchezza compositiva. Nel marzo del 2006 esce A Twist in the Myth.

Nel 2010 vede l’uscita il nuovo album intitolato At the Edge of Time, preceduto dall’EP A Voice In The Dark. Questo lavoro riporta la band a sonorità più caratteristiche dei tempi passati che a quelle più progressive di A Twist In The Myth mantenendo comunque un livello altissimo per quanto riguarda le melodie e le orchestrazioni che sono forse la maggiore novità dell’album, infatti per la prima volta hanno collaborato con l’Orchestra di Praga nella registrazione di un album. Nel 2012 esce Memories of a Time to Come, un “Best of” che ripercorre i primi 25 anni di carriera riproponendo i vecchi successi in versione remixata con un sound decisamente migliorato e alcune completamente ri-registrate. L’ultimo, Beyond the Red Mirror, è uscito a gennaio 2015.

La musica dei Blind Guardian è caratterizzata dalle veloci chitarre elettriche e dalla doppia cassa martellante classici del power metal, ma può essere considerata quasi unica per il suo uso dell’overdub (sovrapposizione) per creare un suono estremamente denso, un suono “epico”. Questa tecnica, specialmente notabile nelle parti vocali e di chitarra, dà l’impressione di una vasta armata di musicisti che suonino all’unisono e cantino in armonia, impressione rafforzata anche dai cori, onnipresenti in ogni canzone. I testi sono stati ispirati dai mondi fantastici di J. R. R. Tolkien e di altri autori di genere fantasy, così come da leggende tradizionali e dall’epica. Inoltre hanno scritto varie canzoni dedicate alla saga composta da 7 libri La torre nera di Stephen King. Sono considerati uno dei gruppi Power Metal più influenti nel genere.

Annunci