I Giorni Difficili – Luca Spaggiari (Fargas)

Luca Spaggiari, mente e voce dei Fargas, di cui siamo stati sempre piccoli fan, ci regala un flusso di parole che registra le sue sensazioni nei Giorni Difficili. Tacciamo: parola a Luca…

Guardo fuori dalla finestra e mi vedo camminare. ho voglia di sigarette, mi fermo per un vino,
da solo.
Striscio stretto stretto in un corridoio abbracciato a commessi e signore agghindate.
Vado in mercato, saluto il mio fruttivendolo. Lo incontro dopo poco al bar in angolo, condividiamo un lambrusco come sangue. Come sempre. Rientrare a casa? non ora. Temporeggio aggiustandomi gli occhiali, sole sul naso e spengo il fumo.

Non sono ancora iniziate. Le esibizioni domestiche mi hanno già stancato.
Onanismo ed opportunismo.
La viltà di un virus. Come virus si insinuano di nascosto nelle nostre vite da non richieste, la grande festa del dolore del dilettante e dei suoi quindici minuti di mancata celebrità.
Calpestate ciò che avete già ucciso, la vostra dignità.
Riascoltate, riascoltatevi. Capirete soli.

Soli.

Nessun attesa.

Amate il vostro amante ed il suo compagno.
Disarmate il vostro amante.
Non cantate.
Oscena aperta.
Applausi. In trappola. In rete.
Spegnete la rete. Alzate lo stereo. Ballate nudi.
Regalatevi una nuova infanzia, in rispetto di chi la sta perdendo.
Non cantate, Tacete.
Ascoltate.

Applausi.

L.S.

Qui l’ultimo disco dei Fargas, Città Animale: esplorate anche il loro ricco canale Youtube

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...