Home > Musica, Uncategorized > Rrröööaaarrr: D.R.I.

Rrröööaaarrr: D.R.I.

by DOOM

dri_logo

I Dirty Rotten Imbeciles (conosciuti con l’acronimo di D.R.I.), sono una band di punk metal formata nel 1982 a Houston, Texas. Nata dalle ceneri del gruppo hardcore Suburbanites. La formazione originale comprende Kurt Brecht alla voce, il fratello Eric Brecht alla batteria, Spike Cassidy alla chitarra e Dennis Johnson al basso. Il gruppo inizia a provare a casa dei genitori dei fratelli Brecht, provocando le ire del padre che un giorno li insulta con l’appellativo «bunch of dirty rotten imbeciles» (“branco di imbecilli sporchi marci”). Il gruppo decide così di usare il nome U.S.D.R.I., poi abbreviato in D.R.I. e accompagnato dal caratteristico logo disegnato dal batterista Eric. Nel 1982 registrano il loro primo EP da 7” “Dirty Rotten EP” composto da ventidue tracce compresse in diciotto minuti e stampato in sole mille copie. La crescente domanda del pubblico spinge per una versione in 12″ pubblicato nel 1983, intitolato poi “Dirty Rotten LP”. Lo stesso anno si trasferiscono a San Francisco, vivendo nel loro furgone e mangiando alle mense dei poveri tra un concerto e l’altro. Johnson stufo decide di lasciare il gruppo e tornare a casa in Texas, sostituito prima da Sebastion Amok, e, dopo un tour con i Dead Kennedys, da Josh Pappé.

Nel 1984 pubblicano l’ EP da 7″, “Violent Pacification”, composto da quattro tracce. Dopo il tour estivo del 1984, il batterista Eric Brecht si sposa e lascia la band e viene sostituito con Felix Griffin. Nello stesso periodo, la traccia, Snap appare in una compilation di beneficenza contro la guerra P.E.A.C.E. insieme a bands hardcore punk famose come Crass, Dead Kennedys e MDC.

dri-588x361

Nel 1985 pubblicano “Dealing with It”. Lo stile dell’album tende verso sonorità metal, pur mantenendo una forte impronta hardcore punk. Il loro terzo album, “Crossover”, pubblicato nel 1987, conferma la tendenza del gruppo verso uno stile decisamente più metal. L’Hardcore/punk e thrash/metal traspaiono dirompenti per tutta la durata del full-lenght senza palesare segni di scollegamento, il sound è decisamente coeso, fluido e micidiale all’ascolto. Il nuovo genere all’epoca venne definito crossover thrash (che in inglese significa “incrocio”, o “contaminazione”). Il sound rispetto al passato è maggiormente curato e presenta una tecnica migliore con canzoni più lunghe e più complesse. Nel 1988 i D.R.I. tornano in studio per registrare, “4 of a Kind”. Con il nuovo lavoro la band conferma il suo ottimo stato di forma e la sua natura ironica, strafottente, guascona e stilisticamente innovativa con una virata thrash decisamente più marcata. Nel 1989 è la volta di “Thrash Zone”. Thrash Zone è un lavoro che mette d’accordo tutti, punk e metalheads che siano, risultando estremamente divertente, coinvolgente ed esaltante, ma allo stesso tempo incredibilmente maturo rispetto al passato oltre ad essere il migliore dell’ottima discografia dei Dirty Rotten Imbeciles a mio avviso. Il sesto album, “Definition” viene pubblicato nel 1992. Lavoro dalla produzione piatta e dal sound monocordo e infiacchito. Nel 1995 il gruppo pubblica, “Full Speed Ahead”. La band in questo nuovo capitolo discografico ha unito la maturazione tecnico artistica e le qualità compositive degli ultimi anni con l’energia, i valori e l’atteggiamento idealistico di “Crossover” del 1987. Miscela esplosiva molto apprezzata anche dai fans della prima ora.

L’ EP “But Wait… There’s More!” è uscito a giugno scorso e contiene 5 pezzi dalla durata complessiva di nove minuti.

Il branco di imbecilli sporchi marci è ritornato con violenza…quella sonora intendiamo!

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: