Home > Musica, Uncategorized > Rrröööaaarrr: Corrosion of Conformity

Rrröööaaarrr: Corrosion of Conformity

by DOOM

cocI Corrosion of Conformity (conosciuti anche con l’acronimo C.O.C.) sono una band di crossover punk metal formato a Raleigh nella Carolina del Nord nel 1983 per merito di Mike Dean (basso/voce), Woody Weatherman (chitarra) e Reed Mullin (batteria). Il loro primo album studio, Eye for an Eye, esce dopo i due split No Core 1982 / Why Are We Here? 1983 e la Demo ’84, ed è orientato verso sonorità hardcore punk, pubblicato nel 1983 da Caroline Records, per poi essere ripubblicato nel 1990. Poco dopo il cantante originario Eycke lascia la band e i C.O.C. non lo sostituiscono, e Dean e Mullin si alternano alla voce nel successivo Animosity 1985 Death Records. L’album presenta maggiori influenze thrash metal rispetto al suo predecessore, oltre ad una produzione più accurata, tuttavia i testi mantengono la loro aggressività politica. Nel 1987 i C.O.C ingaggiano Simon Bob Sinister (Ugly Americans) alla voce. Il primo album con il nuovo vocalist è l’EP Technocracy, uscito nel 1987 su Combat Records. Nel 1991 con l’album Blind la band si orienta definitivamente verso il metal. Definito come uno dei più importanti album heavy metal degli anni ’90. Dopo il successo commerciale di Blind i COC firmano per la Columbia Records, e la pubblicazione di Deliverance (1994) sancisce il definitivo abbandono delle radici hardcore punk e un deciso spostamento verso lo sludge metal, con molte tracce in power chord.

La band proseguì nell’esplorazione del nuovo sound nei successivi Wiseblood (1996) Columbia Records / America’s Volume Dealer, (2000) Sanctuary Records, l’album più commerciale della band, con una produzione più pulita e un sound generalmente più melodico. Nel 2005 i C.O.C pubblicano In the Arms of God sempre su Sanctuary Records. L’album presenta in parte un ritorno alle origini, con una rivisitazione in chiave modernista del punk metal. Dopo una pausa lunga sette anni esce Corrosion of Conformity (2012) per la Candlelight Records USA. Nell’album convivono un coacervo di stili e ispirazioni in certi fraseggi la band tenta il recupero delle origini hardcore punk della band, che però risulta tuttavia piuttosto blando. Sempre per la Candlelight Records USA nel 2014 rilasciano IX. Un lavoro che sicuramente piacerà a chi ama e ha amato la band per tanti anni, ma che in un contesto più ampio funziona e convince poco. I C.O.C nei trent’anni e passa di carriera hanno cambiato più volte il proprio stile musicale, passando dal crossover thrash degli inizi al thrash metal e poi allo sludge metal negli anni novanta, in una direzione maggiormente commerciale. In ogni modo sono considerati fra i padri fondatori del crossover thrash, ibrido tra hardcore punk e thrash metal. Le influenze principali della band provengono prevalentemente dall’hardcore punk e dal thrash metal: Black Flag, Slayer, Motörhead, Metallica, The Stooges e Black Sabbath. Mentre le tematiche espresse dai testi dei C.O.C. sono rimaste pressoché inalterate nel corso degli anni protesta sociale, consapevolezza politica, individualismo, rifiuto della guerra e critica a capitalismo come modello economico.

Tra le band influenzate dai C.O.C troviamo invece Crowbar, Eyehategod, Backdraft e Raised Fist.

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: