Home > Uncategorized > Pillole Settembre ’16

Pillole Settembre ’16

di Claudia Amantini

Luca Burgio e Maison Pigalle –“Vizi, Peccati e Debolezze” (New Model Label, 2016)
L’album di debutto di Luca Burgio nasce tra Sicilia e Spagna, omaggia Oscar Wilde, l’alcool e il fumo di sigarette, la notte e il gipsy jazz. “Vizi, Peccati e Debolezze”, trasuda jazz&folk, s’impregna di fisarmonica, assorbe fiati, sputa chitarre. Anche i testi sembrano nutrirsi della stessa atmosfera notturna, diretti ed espliciti, normalità e moralità concetti fumosi come i sogni dei poeti squattrinati… I riferimenti sonori abbracciano lo swing e il jazz dei club, la “Maison Pigalle” si occupa degli arrangiamenti e l’occhio strizza all’America disintegrata di Bukowski, alla Russia clandestina di Vysostky e alla Milano notturna di Capossela. Un album ricco di suoni&emozioni, immagini&parole… Sognatori senza patria, dimenticata per strada.

Night Gaunt – Jupiter’s Fall (Temple of Misery Records, 2016, 7”)

14202884_1159260607475193_505616790_oI Night Gaunt sono una band doom metal di Roma. Nati nel 2013 dalle ceneri degli Hypnos, il gruppo propone un doom tradizionale ispirato a Candlemass, Trouble e Solstice contaminato dall’oscurità e dalla violenza dei Celtic Frost. Tra il 2014 e il 2016 tante date live, un album omonimo ed ora  “Jupiter’s Fall”, Ep di due brani pubblicato sotto forma di singolo in vinile in edizione limitata. Le due tracce richiamano lutto e pesantezza, la prima (Jupiter’s Fall), più “melodica”, si rifà ad un racconto di Edgar Allan Poe (Morella); la seconda (Penance) calza in maniera più opprimente, trasuda rabbia e negazione. Un gruppo da tenere d’occhio. In Italia  la band aprirà il minitour dei Cauchemar (Can), qui le date:
26 ottobre – 360°, Roma
27 ottobre – Circus Club, Firenze
28 ottobre – 
14162761_1159260524141868_1097519444_nDel Toro – Storie di Schiavi e Sante (Diavoletto Netlabel, 2016)
Da Napoli a Bologna, in valigia rock Seventies e grunge anni ’90. La “grassa” Emilia che accoglie e nasce il loro primo Lp, Storie di Schiavi e Sante. Sonorità tipicamente rock, distorsioni e melodie, suoni “sporchi” ed emozioni. Come da titolo ogni brano racconta una storia, protagonisti la gente comune coi loro sogni, aspettative, desideri,… La fiducia nel futuro nonostante tutto. Ad aprire le danze Cenere, che è anche il primo singolo e come tale racchiude lo spirito dell’intero album.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: