Home > Musica, Uncategorized > Metalrece: Evil Spirit+Night Gaunt

Metalrece: Evil Spirit+Night Gaunt

by DOOM

Evil Spirit_Cauldron MessiahEvil Spirit – ‘Cauldron Messiah’ 2016 (Terror from Hell Records / Metaversus PR)

In questi giorni la Metaversus PR ci ha inviato molta roba tosta d’ascoltare e recensire. Ed io inizio col dissezionare i tedeschi Evil Spirit. Allora: Gli Evil Spirit si sono formati a Berlino in Germania nel 2010 con l’intento di elaborare una sorta di death, doom metal oscuro che racchiudesse tutte le loro varie influenze. La band ha rilasciato un demo nel 2012 su Iron BoneheadSempiternal Punishment’ molto apprezzato dalla stampa specializzata. Nel 2014 con una line-up stabile, i lugubri tedeschi, riescono ad incidere per la danese Horror Records il debutto Cauldron Messiah rilasciato in formato vinile e cassetta. Solo dopo aver siglato un contratto con l’italiana Terror from Hell Records il lavoro vede la luce su supporto CD. L’opera scura conta sette pezzi. Una colata di note in formato nero catrame, pregno di atmosfere disturbanti e orrorifiche. L’aurea torbida creata dai tre maligni è claustrofobica e malsana. Sebbene a prevalere, nei sette pezzi, siano le atmosfere pantanose e pachidermiche di matrice doom death, in essi vengono canalizzati anche riffs ascrivibili ai primordi del black/thrash. Il tutto filtrato attraverso ritmiche prepotenti con un approccio omicida. Le voce ruvida si inserisce nel cupo quadro con grande maestria e nelle parti più drammatiche si arriva su toni catacombali. Niente di nuovo sotto al sole ma da ascoltare attentamente!

NIGHTGAUNTEPFRONTENight Gaunt – Jupiter’s Fall 2016 (Temple of Misery Records/ Metaversus PR)

I Night Gaunt sono una band doom metal di Roma. Nati nel 2013 dalle ceneri degli Hypnos. La band propone un classico doom metal ispirato a Candlemass, Trouble, Solstice e Celtic Frost. Nel 2014 esce l’album omonimo, poi ristampato nel 2015 dall’italiana BloodRock Records in CD e dalla The Arcane Tapes su cassetta. Nel 2015 la band incide l’EP “Jupiter’s Fall”, pubblicato il 10 Agosto 2016 dalla canadese Temple of Mistery Records. Seguendo la tradizione classica del doom metal, le due tracce che compongono “Jupiter’s Fall” vogliono richiamare un senso di lutto e pesantezza. Jupiter’s Fall, più melodica e luttuosa, si rifà ad un racconto di Edgar Allan Poe (“Morella”), mentre Penance, più opprimente e monolitica, è un richiamo alla negazione e alla rabbia dovute al lutto. Un sette pollici succulento e funereo al punto giusto che non stanca e che non cade mai nel banale. Lontano dalle tante uscite doom che hanno un sapore di fritto rancido che ammorba l’aria con il puzzo del trito e ritrito!

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: