Home > Musica, Uncategorized > Metalrece:Stortregn+Subliminal Fear

Metalrece:Stortregn+Subliminal Fear

by DOOM

Cover-SingularitySTORTREGNSingularity (2016) Non Serviam Records / AGAINST PR

Stortregn sono una band di black/death nata nel 2005 a Ginevra, Svizzera. Conosciuti prima come Divine’s Smile e poi come Addict Repulsion dal 2007 con il monicker attuale ed hanno all’attivo la demo Stortregn del 2007, l’EP Devoured by Oblivion, del 2008 il debut album Uncreation del 2011, Evocation of Light del 2013 mentre il nuovo Singularity uscirà il 27 maggio. Musicalmente, i nostri furiosi luciferini svizzeri, si rifanno alla nuova scena black death scandinava (vedi Watain su tutti) figlia dei gloriosi Dissection. Dieci pezzi furiosi, neri come la pece. Una cascata di riffs acuminati che ti avvolgono come uno sciame d’api pronte a pungerti per aver messo il dito sul play dello stereo! Aperture melodiche che cercano in qualche modo di dare uno sprazzo di luce in tanta caliginosa e morbosa oscurità. Arpeggi distorti che creano trame apocalittiche che ti ammaliano per la loro ritualità ossianica. Buona la produzione e la preparazione tecnica dei singoli musicisti. Tra i crediti di copertina troviamo nomi illustri della scena metal mondiale che hanno prestato la propria opera per la stesura del disco: Steffen Kummerer: (Obscura, Thulcandra) Ville Viljanen: (Mors Principium Est) Simon Girard (Beyond Creation) Vladimir Cochet: (Mirrorthrone, Unholy Matrimony, Weeping Birth)

Per me è stato un tuffo nel passato ascoltarli! Per i maniaci delle sonorità Dissectioniane!

________

SUBLIMINAL FEAR – Escape From Leviathan (2016) Inverse Records

Subliminal_Fear-cover640Subliminal Fear sono una band italiana di Modern Melodic Death Metal, formatasi tra Barletta e Bari, Puglia nel 2001 ed hanno all’attivo la demo omonima uscita nel 2005 il debut album del 2007 Uncoloured World Dying e One More Breath del 2012. Dopo il passaggio con la finlandese Inverse Records uscirà il 13 maggio il terzo lavoro in studio intitolato Escape From Leviathan. Confesso per questo tipo di sonorità espressa dalla band non ne vado matto! Però da buon recensore cercherò di essere equilibrato. I nostri propongono un sound modernista che paga molto alla triade Fear Factory / In Flames / Soliwork. I Riffs corposi e la ritmica prepotente e martellante sono sorretti e impreziositi dagli inserti elettronici che insieme alle raffinate aree melodiche e i tappeti di tastiere riescono a creare un sound alieno e spaziale ed orecchiabile allo stesso tempo. Di buona esecuzione il pezzo coverizzato dei Talk Talk ‘Living in Another World’. La copertina è opera dell’artista visionario Seth Siro Anton (Septicflesh, Paradise Lost, Moonspell). Inoltre alla scrittura del disco hanno partecipato guests internazionali come: Guillaume Bideau (Mnemic, One-Way Mirror), Jon Howard (Threat Signal, Arkaea) e Lawrence Mackrory (Darkane). Concludendo: il disco è un mix di metal estremo e melodico con parti elettroniche che farà felici i fans di questo tipo di sonorità. Il concept lirico è basato su di un visionario ed apocalittico futuro dominato dalle macchine. Buon ascolto!

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: