Home > Musica > MetalRece: Reaction+Second to Sun

MetalRece: Reaction+Second to Sun

by DOOM

reactionREACTION: Kill The Parasite (Self Released) 2013

Mi riattivo…mi riavvio…mi ripristino… anzi mi formato dalle stressanti, snervanti, consumistiche e sacro profane feste natalizie e per purgarmi mi auto infliggo una doppietta di dischi inviati dalla sempre attiva GlobMetal Promotions.

Metto nel lettore, un modo di dire visto che i dischi in esame sono in formato mp3. Con le fide cuffie a mo’ di corona esamino il primo della doppietta e sono i Reaction, italiani di Milano, nati nel 2005, con all’attivo il demo-cd ‘Reasons to React’ del 2009. Kill The Parasite è il debutto ufficiale della band milanese, autoprodotto è uscito nel 2013. Nostri cattivi lombardi propongono un tecnico progressive thrash metal che porta alla memoria i più famosi Metallica/Testament. I dieci brani che compongono l’album sono ben suonati, dinamici, pieni di passione e convinzione. I nostri tre beccai sono musicisti di consumata esperienza che riescono ad amalgamare le varie influenze un in pasto di gradevole ascolto! La produzione è un tantino sotto lo standard del genere, sporca ma autentica e sincera. Però un pizzico di personalità in più non guasterebbe la minestra! Tutto sommato un buon esordio!

SECOND TO SUN: Three Fairy Tales (Self Released) 2014secondtosun

Con la testa ancora intronata dalle martellate telluriche dei Reaction, tolgo dal lettore i milanesi e inserisco i russi, cavolo che trasvolata continentale, Second To Sun un power trio strumentale nato e concepito nel 2012 dalle menti seriamente danneggiate del chitarrista Vladimir Klimov-Lehtinen, bassista Anton Danilevsky e Theodor Borowski alla batteria. I nostri fondono il Djent/Math metal con il black metal e la musica ugro-finnica. Da manicomio! Three Fairy Tales è un EP di tre pezzi uscito un anno dopo il debutto Based On A True Story del 2013. Tre schegge pesanti, folli e accattivanti. L’opener Trapper è muro compatto di blastbeat, di palm muted riff Djent/style e una vagonata di synth. Merämaa è frammento impazzito di musica ugro-finnica che si sposa alla perfezione con le laceranti bordate black metal. A chiudere Barmaley pezzone metallone senza fronzoli ed orpelli decorativi. I nostri folli e ipertecnici musicisti pescano a pieni mani dal repertorio di band più affermate come i Meshuggah, i Catamenia, gli Immortal e Pryapisme. Per i fuori di testa!

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: