Home > Musica > Rrröööaaarrr: Immolation

Rrröööaaarrr: Immolation

by DOOM

immolation2

Gli Immolation sono una band death metal statunitense, nata a Yonkers nel 1986, con il nome di Rigor Mortis formata da Andrew Sakowicz, Robert Vigna, Thomas Wilkinson e Dave Wilkinson. La band registra tre demo, due nel 1987, Peace Through Tyranny e Decomposed, e uno nel 1988, Warriors of Doom. Nell’aprile del 1988 il gruppo cambia nome in Immolation. Andrew Sakowicz e Dave Wilkinson lasciano la band, i due chitarristi Robert Vigna e Thomas Wilkinson vengono allora raggiunti dal bassista e cantante Ross Dolan e dal batterista Neal Boback. La band registra altri due demotape nel 1988 e 1989 che includono anche le canzoni Immolation e Dawn of Possession, che susciterannon l’interesse delle case discografiche ed otterranno un ottimo seguito. L’etichetta olandese Roadrunner Records propone loro un contratto per un album che viene registrato e pubblicato nel 1991 e si intitola Dawn of Possession. Poco prima dell’inizio delle registrazioni il batterista Boback è sostituito dal nuovo entrato Craig Smilowski. L’album si presenta come un riuscito esempio di death metal pesante e claustrofobico. Considerato dalla critica specializzata un caposaldo del genere.

Dopo il tour americano ed europeo viene sciolto il contratto con la Roadrunner e gli Immolation decidono di mettere in stand by l’attività come gruppo fino al 1996, quando firmano il loro secondo contratto discografico con la Metal Blade Records. Nello stesso anno viene dato alle stampe Here in After, secondo full-length che incrementa la pesantezza del sound e la tecnica dei singoli strumentisti. Concettualmente è l’attacco alla Chiesa che fa da padrone in questo disco con liriche come I Feel Nothing e Christ’s Cage. Nel 1999 la band pubblica Failures for Gods modificando solo la produzione che diventa più cupa, mentre la velocità delle composizioni aumenta fino a raggiungere il suo apice nel 2000 con il disco Close to a World Below con il quale il gruppo raggiunge la maturità artistica e il loro sound, così come la voce abissale di Ross Dolan, diventano subito riconoscibili nel panorama del death metal. La tesi anticristiana e fortemente atea portata avanti dal gruppo qui trova il suo punto di maggiore ispirazione. Seguono poi gli album sotto etichetta Listenable Records, dopo la fine del contratto con la Metal Blade, il primo Unholy Cult del 2002 riprende il classico Immolation Sound. Brutale e apocalittico, il secondo Harnessing Ruin del 2005 è più accessibile e melodico per gli standard abituali della band e il terzo Shadows in the Light del 2007, riporta gli smarriti ragazzi sulle orme del glorioso passato. Sfrattati da casa Listenable Records i nostri mettono su casa preso la più potente Nuclear Blast per sfornare tra il 2010, Majesty and Decay, e il 2013, Kingdom of Conspiracy, due capolavori del più insalubre, maligno e sacrilego death metal.

Sono considerati tra i fondatori del New York Death Metal Sound insieme a Suffocation, Incantation, Dying Fetus e Mortician. Hail Satan!

Doom

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: