Home > Musica > Raffica bis di Dicembre ’14 (einmal ist keinmal)

Raffica bis di Dicembre ’14 (einmal ist keinmal)

Era inevitabile che, dopo vari anni di blog a trazione anteriore e musicofila, certi autori ritornassero con opere seconde o terze, che gente e voci conosciute chiedessero ancora ascolto e attenzione.

È impossibile ascoltare il nuovo senza sovrapporre con effetti stranianti il nuovo e il vecchio, nel tentativo di storicizzare, di cogliere i fili del cambiamento, sempre che questo non vada a danno dell’ascolto. La tentazione è donarsi tutto alle orecchie, fare un reboot e ripartire con quel che si vede e si sente e basta, o va a finire che qui non si ascolta musica, ma si fa i critici.

E guai se mi confondessero con un critico: piuttosto scappo col circo e non mi vedrete più. Dite ai miei cari che li ho amati.

a2217221777_10Pocket Chestnut, “Big Sky, Empty Road” (2014)

Le Castagne da Tasca le ricordo bene assai, perché nel recensire il loro ultimo lavoro, l’EP del 2012, hanno fatto partire tante e tali riflessioni sul folk, sulla natura della musica popolare e sul valore della imitatio di tradizioni altrui, e se siamo partiti con la trasmissione “Gommalacca” è anche merito loro.

Provo però a ripulirmi le orecchie dal passato e ad affrontare questo disco che sogna le strade larghe e i cieli limpidi e spaziosi, impresa ardua in una penisola tutta montagne e possibile solo nella nativa Emilia Romagna, il panorama più americano che abbia mai visto. Nessun dubbio, quindi, quando sento dominare la steel guitar (Spread my love), l’andamento da road song, gli inserti dylaniani (l’omaggio in “Now” è tra il commovente e lo sfacciato), gli accenni surf (o segnùr…) e certo post punk di oltreoceano. Un disco che è una enciclopedia di influenze e contaminazioni, un brodo di coltura di bacilli musicali con canzoni gradevoli, che “pigliano” senza se e senza ma. Curiosissimo di ascoltarli dal vivo: se si spostano dalle strade piatte a quelle con montagne e colline del Sud, avrò il piacere di ascoltarli dal vivo.

https://www.facebook.com/PocketChestnut/app_204974879526524

pagina FB: https://it-it.facebook.com/PocketChestnut

Per scaricare il singolo natalizio “Two letters to Santa”: https://soundcloud.com/pocketchestnut/pocket-chestnut-two-letters-to-santa

10351519_527328980710246_4290939435662562949_nVerily So, “Islands” (2014) (WM approved)

I Verily So sono stati importantissimi nel mostrarci come ci si sprovincializza, come si osa entrando sulla stessa arena del pop europeo senza alcun timore reverenziale. Già protagonisti di una bella puntata di Press Play on Tape, ritornano con un disco che scivola con una dolcezza liquorosa e rilancia la speranza che anche l’Italia elabori, forgi cose nuove prendendo a piene mani dal patrimonio melodico e sonoro degli anni ’80 e ’90 il meglio delle possibilità soniche e progressive. L’impasto è un dream pop screziato di chitarre, un insieme di belle, belle canzoni, che scivolano sul filo della malinconia e della ricerca del tempo perduto, sull’incomunicabilità e il desiderio delle passioni di riemergere.

Consigliatissimo e in free download.

https://www.facebook.com/verilyso

EDIT: scopro solo ora con rammarico che si sono sciolti da qualche mese.

a1680175273_2Gouton Rouge, “Carne” (2014)

Pur giovanissimi, non sono per noi una novità. Ne apprezzammo il piglio apocalittico, psichedelico e sognante del primo EP e li aspettavamo al varco. La confusione e i troppi impegni della Quarta Stagione ritardano di parecchi mesi l’ascolto di questo “Carne”, fatto di testi taglienti, di sonorità più secche, brani brevi e più vicini a certa new wave (“Immobile” e “Sbiadire” i nostri preferiti), anche se qui il nostro orecchio ci tradisce, ancora incapace di allontanarsi dalla magia dell’EP di esordio. Il tempo dirà se l’evoluzione dei Ghiottoni sarà una carta vincente e quali saranno le conclusioni definitive.

Il disco è in free download: scaricatene tutti.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: