Home > Musica > Recensione: U2, “Songs of Innocence” (2014)

Recensione: U2, “Songs of Innocence” (2014)

u2-songs-of-innocence

eravamo quattro amici al bar…

Metti quattro amici a cena.

Quello con gli occhiali dice a Barbetta: Uè raga. Ci ho l’idea dell’anno: prendiamo dei testi a cavolo da internet, li passiamo a Google Traduttore e ci facciamo una dozzina di canzoni.

– E la musica? – obietta il Barbetta.

– Tranquiiiillo: lui basta che si limiti a fare tunz tunz sulla batteria, quell’altro va a ritmo col basso (e se si stufa tanto ci pensa il Mac a sincronizzarli), tu schitarri a random e io urlo come ai bei tempi di “sandeiii bludi sandeiii” e già ci abbiamo il singolone.

La compagnia approva, ordina nuovo idromele e chiama le sfitinzie per festeggiare.

– Tanto ci pensa Steve Jobs al marketing e al resto dell’album…

– Ma capo, Steve Jobs non è leggermente morto?

– Sì, ma continua ancora a pigliarli tutti per il culo…

20105088Magari il nuovo “evento” degli U2 non è nato da un baccanale come tendo a immaginare, ma la sua elaborazione e il suo sviluppo (per non dire le modalità di distribuzione) sono quantomeno inquietanti. Un disco di una fiacchezza simile lo si può sopportare dai grandi (diamo per scontato che gli U2 lo siano), ma molto meno è sopportabile la piattezza sonora e il metronomo che scandisce ritmi allegri e inumani per precisione, l’autotune che aiuta la sguaiata voce di Bono Vox a stare in piedi, le canzoni fatte di cascami di altre canzoni (una ha il giro di “Baby Face”), di clichés “udueschi” e rimembranze del tempo che fu. Forse pesa anche l’illusione che nacque ai tempi degli album belli (“Achtung Baby”, “Zooropa” e pure “Pop”) in cui, messi in mano a produttori capaci come Brian Eno, gli U2 sfornarono cose memorabili, perfetta espressione di uno Zeitgeist che consentiva ancora illusioni.

Questo disco è pallido come una app e da esso trarrete ottime suonerie, ma scordatevi di vibrare perché non è proprio giornata.

Advertisements
Categorie:Musica Tag:, ,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: