Home > Musica > Vent’anni scivolano via: i Tre Allegri Ragazzi Morti al MEI

Vent’anni scivolano via: i Tre Allegri Ragazzi Morti al MEI

di CLAUDIA AMANTINI

 

10681875_751478808253377_559892552_nCi sono tuffi nel tempo, ricordi che si rimescolano, fotografie sbiadite… quando le fotografie si facevano ancora con pellicola e le digitali non c’erano, come non c’erano i cellulari che fan foto. Altri tempi, eppure non si parla di secoli fa. Era il 1995, a Roma c’era l’Expocartoon, la fiera del fumetto romano era situata sulla Cristoforo Colombo; c’era un’ondata di nuovi fumetti/fumettisti, case editrici, autoproduzioni, mi vien sempre da dirla alla Tondelli: fauna. Una sublime fauna.

Granata Press era un’editore di Bologna, nome legato al ritorno dei manga in Italia: Ken il guerriero e tanti altri. Poi spunta fuori “Dinamite”, una rivista-contenitore di fumetti. Due numeri appena, dei dodici previsti, e colpo di fulmine in atto: Piera degli spiriti. È così che ho conosciuto Davide Toffolo, oggi probabilmente più noto come cantante e chitarrista dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Davide però i fumetti continua a farli… la sua “Piera” invece io ho continuato a seguirla su “Mondo Naif” ed è lì che ho conosciuto poi il Davide musicista (in allegato ad un numero c’era il primissimo cd/ep autoprodotto dei Tre Allegri Ragazzi Morti: 4 brani appena, basi gettate per l’avvenire).

10581659_751478868253371_346257404_nAltro anno, altro Expocartoon. Mi ricordo un palco posizionato all’aperto, un pomeriggio di sole, io con la mia macchinetta “scrausa” a pellicola. Il primo concerto che ho visto dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Da qualche parte, nel mio caos, ci sono ancora quelle foto… Davide, Enrico, Luca senza le “famose” maschere.

Di tempo ne è passato, pagine di fumetti, dischi, e quant’altro son scivolate via.

10656547_751478931586698_250423935_nE leggo ora un comunicato stampa giunto alla mail di Out: sabato 27 settembre i Tre Allegri ragazzi Morti celebrano i 20 anni di carriera al Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Una notte bianca dove il rock-pop dei TARM incontra la Abbey Town Jazz Orchestra. Sicuramente un’ottima occasione per rivedere/ascoltare Davide e rendersi conto che a scivolare via son stati 20 anni.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: