Home > Musica > Rrröööaaarrr: Therion

Rrröööaaarrr: Therion

by DOOM

therionbandI Therion sono una band di Death/Symphonic metal svedese. Fondata nel 1987 da Christofer Johnsson a Väsby, un sobborgo di Stoccolma, chiamata originariamente Blitzkrieg subito dopo Megatherion ma di nuovo muta nome in Therion, che in greco significa ‘bestia selvaggia’. All’inizio il suono della band è orientato verso il death metal ma si è poi con gli anni ‘contaminato’ con elementi orchestrali, canti dai timbri e dalle melodie vicine alla lirica e da elementi gotici. I loro testi trattano principalmente di mitologia, occultismo e religioni pagane. Il gruppo registra due demo-tapes Paroxysmal Holocaust e Beyond the Darkest Veils of Inner Wickedness nel 1989 con un sound di puro Death metal. Il buon successo di pubblico fece prendere coraggio alla band che, poco tempo dopo, realizza il primo EP autoprodotto Time Shall Tell. Grazie a questa prima opera, la band si fa conoscere anche al di fuori dei patri confini e riesce ad ottenere il primo contratto discografico con la Deaf Records che, in poco tempo, produce il loro primo album Of Darkness. In Of Darkness… la band incorpora nel sound elementi provenienti dal progressive metal influenze che non appartenevano agli stilemi classici del death metal di quegli anni.

Il nuovo Beyond Sanctorum del 1992 viene inciso per la neonata Active Records. In Beyond Sanctorum la band mostra la volontà di sperimentare, con ancora più tastiere, e cantato pulito usato con parsimonia. I Therion da questo album in poi vengono considerati come una band death metal sperimentale. Nel 1993 la band registra Symphony Masses: Ho Drakon Ho Megas, album altamente sperimentale che unisce i classici elementi Death metal a contaminazioni provenienti dal Jazz, dall’Industrial, dall’Heavy metal e dalla musica sacra. Il cambiamento viene mal digerito dai fan storici della band e dalla stessa Active Records, che decide di scaricarli. Dopo alcuni mesi i Therion ricevono un’offerta dalla Nuclear Blast, e nel 1994 il gruppo firma con l’etichetta tedesca, che è ancora oggi la loro casa discografica. Il primo lavoro stampato per la Nuclear Blast è Lepaca Kliffoth, del 1995. Il lavoro propone alti picchi di sperimentazione, soprattutto per quanto riguardava il cantato. Johnsson adotta un nuovo stile vocale e si fa affiancare da due cantanti lirici: un Soprano e un Basso. Nel 1996 esce Theli. Lavoro vario ed imprevedibile difficile da etichettare che Johnsson considera il suo capolavoro. Inoltre il disco rappresenta il definito addio della band all’originario sound Death metal.. Il successo di Theli sorprende tutti, le vendite sono più del doppio di Lepaca Kliffoth.

Nel 1997 è la volta di A’arab Zaraq – Lucid Dreaming che raccoglie parte dei brani non inseriti in Theli. Sull’onda di un crescente successo in tre anni la band pubblica nel 1998 Vovin, nel 1999 Crowning of Atlantis e nel 2000 Deggial. Deggial risulta ancora più sinfonico grazie all’impiego di un’orchestra composta da un maggior numero di elementi. Il nuovo disco riesce a vendere molte più copie di Theli, senza però raggiungere i livelli di Vovin. Secret of the Runes esce nel 2001. Lavoro che esprime a pieno l’essenza dei Therion, mettendo in evidenza la loro natura ibrida, sempre a cavallo fra musica sinfonica e musica metal. Sirius B e Lemuria è un doppio disco che esce nel 2004, Sirius B e fondamentalmente si presenta leggermente più criptico e oscuro rispetto al suo gemello Lemuria. Mentre Lemuria si dimostra un lavoro molto potente, graffiante e riesce finalmente a riconciliare i Therion con il loro oscuro passato ripercorrendo i canoni aggressivi del death metal degli esordi contaminati con le strutture sinfoniche del loro presente artistico. Gothic Kabbalah del 2007 è un’opera complessa, impervia, ostica da digerire. Sitra Ahra, del 2010 che chiude la trilogia aperta con Lemuria e Sirius B è unlavoro elaborato, corale, sinfonico, stratificato, estremamente vario sia tra le tracce che all’interno dello stesso brano. Un’uscita che necessita di svariati ascolti per essere completamente compresa e che conferma i Therion come uno dei gruppi più interessanti della scena metal mondiale. L’ ultimo nato in casa Therion èLes Fleurs Du Mal del 2012. Concept, liberamente ispirato all’omonima raccolta del poeta decadente Charles Baudelaire ed è l’unico lavoro a non essere metal.

Un ascolto è d’uopo per la bestia selvaggia. Attenti che con non vi sbrani!

Annunci
Categorie:Musica Tag:,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: