Home > Musica > Rrröööaaarrr: Katatonia

Rrröööaaarrr: Katatonia

newpic

by DOOM

Katatonia band svedese fondato a Stoccolma nel 1991 da Jonas Renkse(inizialmente conosciuto con il nome d’arte Lord Seth) e Anders Nyström(conosciuto come Blakkheim) nel periodo di massimo splendore della scena death/black metal scandinava, la band inizialmente attinge a piene mani dai conterranei Tiamat e dagli albionici Paradise Lost, due band ritenute fondamentali da molti amanti dei suoni metal più ossianici ed oscuri.

The Revival’, demo d’esordio del 1992, prodotto da Dan Swanö a differenza delle band sopra menzionate, si presenta con un’immagine ed un’attitudine fortemente influenzata dal Black metal. Non a caso molte fanzine dell’epoca ribattezzano la loro proposta musicale come black doom metal, una miscela tossica fatta di riff sepolcrali alternati a riff melodici in stile doom metal, voci molto più vicine allo scream che al growl e tempi di batteria estremamente lenti. Grazie ai buoni risultati ottenuti dalla demo, firmano un contratto con la No Fashion Records(storica label di Stoccolma famosa per aver pubblicato altri lavori death/black metal come The Somberlain dei Dissection e The Secrets of the Black Arts dei Dark Funeral), con la quale la band pubblica, nel 1993, il disco d’esordio: ‘Dance of December Souls’.

I pezzi sono lunghi, scarni, lentissimi; le atmosfere disegnate dalla chitarra sono sempre più plumbee e desolanti. Alcuni suoni di chitarra ed alcune linee di basso rimandano direttamente ai Cure, ai Sister of Mercy e soprattutto ai Fields of Nephilim. Nel 1994 i Katatonia passano dalla No fashion all’italiana Avantgarde Music. Prima release del nuovo deal è l’Ep ‘For Funeral to Come’. ‘Brave Murder Day’, secondo full-lenght esce nel 1996 un concept incentrato sul suicidio. Lavoro destinato a fare la storia del goth/death metal. Nell’agosto del 1997 esce il terzo Ep della band intitolato ‘Sounds of Decay’. Musicalmente parlando il cd può essere considerato figlio del suo predecessore: stesse disarmonie, stessi muri di chitarre, batteria minimale, stacchi acustici dal sapore wave e la solita violentissima performance canora di Åkerfeldt. Rispetto a Brave Murder Day, i suoni sono meno artificiali. Nel 1998, preceduto dall’EP Saw You Drown in cui viene pubblicata per la prima volta su CD la rarissima Scarlet Heavens, viene dato alle stampe ‘Discouraged Ones’. Con questo lavoro i Katatonia dimostrano apertamente di volersi lasciare alle spalle lo scomodo passato doom/death. Eliminano in maniera definitiva il growl, alleggeriscono il sound delle chitarre rendendolo più sporco e lo-fi e soprattutto rivoluzionano il songwriting proponendo 11 brani diretti e senza fronzoli.

Nel 1999, i Katatonia firmano con la Peaceville records. Il primo album, pubblicato dall’etichetta albionica, è ‘Tonight’s Decision’ 1999. Il disco, rappresenta un momento interlocutorio nella carriera dei Katatonia. I suoni virano nuovamente verso sonorità metal. Nell’aprile del 2000 esce ‘Last Fair Deal Gone Down’. Il nuovo materiale, forte di una produzione finalmente degna di questo nome e di un notevole lavoro di squadra in fase di arrangiamento, consacra la band scandinava come una delle migliori realtà del metal melodico.

Nel 2003 è la volta di ‘Viva Emptiness’, da molti è ritenuto il miglior album dei Katatonia, il lavoro esprime suoni e scelte stilistiche diversi dai precedenti lavori. Lavoro influenzato dal Nu metal cerebrale dei Tool e dei A Perfect Circle. Il settimo album della band è del 2006 ‘The Great Cold Distance’. L’album non raggiunge i livelli di Last Fair Deal Gone Down, ma risulta sostanzioso, di impatto e complessivamente ben riuscito. Nel mese di novembre 2009 viene pubblicato ‘Night Is The New Day’: se il cerchio è la figura perfetta, questo album è l’adeguata chiusura di un circonferenza che la gothic metal band svedese ha cominciato a tracciare agli albori del decennio attraverso la pietra miliare Last Fair Deal Gone Down. Nel 2012 la band pubblica il suo nono album in studio, ‘Dead End Kings’ e nel 2013 esce la versione interamente acustica di Dead End Kings, dal titolo ‘Dethroned & Uncrowned’.

Il sound originario della band era caratterizzato da un doom metal con elementi di death metal e black metal. Nel corso degli anni tale sound si è modificato ed evoluto incorporando molti elementi gothic metal ed abbandonando le contaminazioni black metal. I Katatonia sono molto conosciuti per l’atmosfera malinconica che creano attraverso la loro musica e i loro testi. Oscuri e Katatonici!

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: