Home > Uncategorized > Rrröööaaarrr: Dissection

Rrröööaaarrr: Dissection

by DOOM

I Dissection sono una band di black/death metal svedese, fondata nel 1989 dal chitarrista e cantante Jon Nödtveidt e dal bassista Peter Palmdahl. Le radici dei Dissection risiedono nei Siren’s Yell, band di thrash metal fondata a Strömstad nel 1988 da Nödtveidt, Palmdahl, dal batterista Ole Öhman e dal chitarrista Mattias Johansson. Dissection---Logo

Dopo la registrazione del primo demo la band si scioglie. Nello stesso periodo NödtveidteÖhman entrano a far parte dei Rabbit’s Carrot. Band di thrash/death metal. Dopo un breve periodo di militanza sia Nödtveidt sia Öhman escono dai Rabbit’s Carrot. Alla fine del 1989 Nödtveidt da vita ai Dissection, assieme al bassista Peter Palmadahl. Nella primavera 1990 si uniscono ai due Öhman e e il secondo chitarrista Mattias Johansson, ex-Siren’s Yell e Nosferatu. Nel dicembre 1990 registrano il secondo demo The Grief Prophecy. Nel settembre del 1991 la band registra l’ EP Into Infinite Obscurity, pubblicato dalla Corpsegrinder Records in edizione limitata di 1.000 copie. Nel marzo 1992 esce il terzo demo The Somberlain, contenente le tracce Cold Winds, Frozen, Mistress of the Bleeding Sorrow e Feathers Fell, seguito nei primi mesi del 1993 da un ulteriore demo contenente una reinterpretazione di Elizabeth Bathori dei Tormentor.

I demo vengono notati dalla No Fashion Records, con cui il gruppo firma un contratto per un album. Nel dicembre 1993 esce il debutto The Somberlain. Il disco ottiene un ottimo responso sia di critica che di pubblico entrando nelle classifiche indipendenti svedesi. Nel novembre del 1994 i Dissection firmano un contratto con la nota etichetta tedesca Nuclear Blast e nel 1995 esce il secondo album Storm of the Light’s Bane. Il disco consacra i Dissection come uno dei migliori sodalizi di metal estremo europei. Nel 1996 esce l’EP Where Dead Angels Lie, inizialmente venduto solo ai concerti. Gli incessanti impegni live causano molte defezioni all’interno della band ciò nonostante il frontman Nödtveidt, non si perde d’animo e recluta altri musicisti e programmando la registrazione di un terzo album. Ma questi programmi rimangono tali: Jon Nödtveidt viene arrestato per complicità nell’omicidio di Josef Ben Meddaour, un omosessuale algerino di Göteborg. Dichiarato colpevole e viene trasferito nella prigione di massima sicurezza di Kumla. In seguito trasferito nella prigione di Tidaholm, vicino aGöteborg, una delle più dure di tutta la Svezia. Durante il periodo di permanenza del frontman in prigione, la Necropolis Records pubblica una raccolta intitolata The Past Is Alive (The Early Mischief), che comprende i primi demo della band oltre a un paio di tracce dei Satanized, side project di Nödtveidt. Il 6 settembre 2004, Nödtveidt viene scarcerato. Riforma i Dissection con: Set Teitan alla chitarra, Brice Leclerq al basso e Thomas Asklund alla batteria. Nello stesso anno il quartetto registra l’EP Maha Kali, venduto solo ai concerti o attraverso il sito ufficiale. Reinkaos, il terzo album della band, esce nel 2006 su Black Horizon Music undici anni dopo il favoloso Storm of the Light’s Bane. Il 22 maggio Nödtveidt annuncia la fine dei Dissection, dichiarando: «Ho raggiunto i limiti espressivi che la musica ha rispetto a quello che voglio esprimere, per me stesso e per alcune altre persone che mi stanno a cuore.»

newphoto

La The End Records ristampa di The Somberlain e Storm of the Light’s Bane con l’aggiunta di bonus track con il demo The Grief Prophecy, e gli EP Into Infinite Obscurity e Where Dead Angels Lie. Per l’occasione vengono programmati alcuni concerti d’addio. Il primo concerto si tenne il 24 giugno a Stoccolma; dove viene registrato il DVD live Rebirth of Dissection. Si sciolgono definitivamente nel 2006 in seguito alla scomparsa di Nödtveidt, unico membro fisso della formazione, morto suicida nell’agosto del 2006. Al di la delle vicissitudini di carattere giudiziarie e di credo religioso (i Dissection si sono sempre dichiarati satanisti) erano e sono la miglior espressione del black metal melodico mondiale.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: