Home > amantinustra > Vita Romana, parte seconda

Vita Romana, parte seconda

23

di Claudia Amantini

Gennaio/Febbraio 2013

39La Roma di quartieri, birrerie, locali, San Lorenzo

La Roma che come canta Murru… “È la Mangano di periferia abbracciata a un ragazzo romano di testaccio, oro e maestria…

Roma è giocoliera di notte, allatta tutti, angeli spettinati coi rasoi volano bassi, malandati da malaffare e giudici ingialliti e gente a basso costo in cerca di fortuna col futuro di estro, c’è una Mangano di periferia…”
Un gruppo di amici, in giro, luci notturne, i miei amici. Gli amici sei tu a sceglierteli, sei tu che scegli chi frequentare e chi no. A me, il più delle volte, ha sempre detto bene. Persone che porto nel cuore.

3) Nu Indaco (Casa del Jazz, 2 febbraio 2013)

nuindaco1nuindaco3Con i Nu Indaco bisogna aprire una gran bella parentesi.
Per certi versi nati dalle ceneri degli Indaco (Mario Pio Mancini ribattezza ex novo il nuovo gruppo aggiungendo Nu), per altri il mio legame nella figura-persona di Antonio “Anto” Nastasi: Anto lo conosco da sempre, cioé è una delle primissime persone che ho conosciuto nei miei primi soggiorni romani, una vita fa praticamen; all’epoca suonava in alcuni gruppi (mi ricordo Astrade, di cui avevo addirittura realizzato copertina per un demo) ed era proprietario di un negozio di dischi (detto tra noi, ce ne fossero oggi di negozi di dischi fatti e pensati in quella maniera).
nuindaco4Oggi Anto e Dania, sua compagna, sono il mio “porto sicuro” ogni volta che metto piede nel Caput Mundi. Oggi Anto è tastierista e autore di testi&musiche nei Nu Indaco, senonché il fonico migliore che abbia mai conosciuto. Ospite in casa loro ovviamente partecipe delle novità in casa Nu Indaco, concerti compresi. La Casa del Jazz è un’ambiente di un certo culto a Roma e la musica dei Nu Indaco bene ci sta (etno-rock principalmente). Essendo parte della “famiglia”, perché così mi sento, nasce scontato partecipare ai loro concerti, vedermi soundcheck e prove prima di ogni live.
Così è stato e così sarà, almeno mi piace pensarlo, per il futuro. E alla casa del Jazz bel concerto (e le mie foto pre-concerto)

Advertisements
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: