Home > Musica > Rrröööaaarrr: Amon Amarth

Rrröööaaarrr: Amon Amarth

logopic

by DOOM

Gli Amon Amarth sono una melodic death metal svedese formata nel 1988 a Tumba. Nati col nome di Scum, dediti ad un rozzo e sgangherato grindcore. Nel 1992, con l’arrivo del cantante Johan Hegg, la band cambia genere musicale e il nome in Amon Amarth, (nome ispirato dalla mitologia di J.R.R. Tolkien che in lingua Sindarin significa Monte Fato). Nel 1994 esce il demo di debutto, il mai commercializzato ‘Thor Arise’.
Nel 1996 esce il secondo demo ‘
The Arrival of the Fimbul Winter’, che regala alla band un contratto con la Pulverised Records. La band stampa sempre nel 1996, l’EP ‘Sorrow Throughout the Nine Worlds’. Conclusa l’esperienza con la piccola etichetta di Singapore i nostri baldi capelloni si accasano presso la più quotata Metal Blade Records, e nel 1998 esce l’album ‘Once Sent From the Golden Hall’. Nel 2000 esce il secondo lavoro, ‘The Avenger’, e appena un anno dopo esce ‘The Crusher’ (2001). Lavoro dotato di un sound più grezzo e primitivo dei precedenti, il terzo è l’album più anticristiano prodotto dagli Amon Amarth. The Crusher contiene la hit, ‘Masters of War’, secondo cavallo di battaglia dopo ‘Ride for Vengeance’ del primo full-length. Poco prima dell’uscita di Versus the World, (2002) la band attraversa un periodo critico, e furono sull’orlo dello scioglimento. Forse è proprio da questo sentimento di frustrazione che scaturisce la potente rabbia di quello che in origine doveva essere ‘The End’(dato alle stampe come Versus the World). Il quinto full-length ‘Fate of Norns’ è del 2004. Lavoro caratterizzato dai massici mid-tempo parecchio melodici, disco snobbato dalla critica per la mancanza della tradizionale brutalità che è il marchio di fabbrica dei primi lavori. Il sesto album, ‘With Oden on our Side’, viene pubblicato nel 2006. Acclamato come il lavoro migliore dai tempi di Once Sent From the Golden Hall. Tra il 2008 e il 2013 gli Amon Amarth pubblicano una triade fracassa denti, sfaccia ossa, frantuma udito è sono nell’ordine di violenza sonora: ‘Twilight of the Thunder God’ (2008), ‘Surtur Rising’, (2011) e ‘Deceiver of the Gods’ (2013)opere mature, complete e molto varie nel songwriting.
Nel 2009, la rivista
Metal Hammer Germania li ha eletti “Miglior Band Live” al concorso Golden Gods. I testi della band sono ispirati alla mitologia norrena e mostrano una spiccata avversione per il cristianesimo, visto come distruttore della religione odalista e causa del declino dei regni pagani scandinavi.

amonamarthnewpicLa band viene annoverata nel sottogenere del Viking metal, cosa che è fonte di continui dibattiti tra i fans più esperti e i neofiti del genere. Se infatti dal punto di vista prettamente tematico-testuale gli Amon Amarth potrebbero essere considerati Viking, in realtà il loro stile musicale ha indiscutibilmente tutte le caratteristiche del death metal. Inserire questa band nel filone Viking è quindi un errore, che porta spesso i neofiti a credere che il tipico Viking collimi al death metal suonato dalla sopraccitata band.

IlViking metal, è un genere prettamente scandinavo nato nella metà degli anni ottanta. Il fondatore indiscusso è ritenuto Quorthon leader degli immortali Bathory. Il primo vero album viking è ‘Hammerheart’ dei Bathory uscito nel 1990. Questo genere nasce come evoluzione del black (con contaminazioni death); di cui mantiene le atmosfere cupe, le ritmiche dure e pesanti, ma molto rallentate, che perde progressivamente l’uso del cantato scream. Anche se quest’ultimo aspetto va a sola discrezione della band; infatti non troviamo solo cantati scream nella scena viking ma anche scream e growl, usati solitamente solo a tratti, come per i Bathory in ‘Blood Fire Death’ e ‘Hammerheart’.

Alla prossima vi narriamo le gesta musicali degli Hypocrisy.

Doom

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: