Home > Musica > Rrröööaaarrr: Napalm Death

Rrröööaaarrr: Napalm Death

by DOOM

napalm-death-_logoI Napalm Death sono una band di grindcore/death metal formata a Meriden, Birmingham, Inghilterra nel 1981 da Miles Ratledge,Daryll Fideski e Nicholas Bullen. Nascono come band di hardcore punk. Inizialmente viene scelto il nome di Civil Defence, e le maggiori influenze musicali della band sono: l’anarcho punk, e il crust punk, genere proposto da band come gli Amebix ed i Crass. Nel frattempo il giovane chitarrista Justin Broadrick entra nella band e nel 1985 viene registrato il demo, ‘Hatred Surge’. Dopo la registrazione del demo il batterista lascia la band, e viene sostituito da Mick Harris. La band da quartetto diventa un trio, con Nic Bullen basso e voce, Justin Broadrick chitarra e Mick Harris batteria. L’ingresso di Harris porta la band a ri-arrangiare gran parte dei pezzi e comporne di nuovi, aumentando ulteriormente la velocità e la brutalità del sound.

Dopo aver preso contatto con Digby Pearson, proprietario della piccola etichetta Earache Records, i Napalm Death firmano un contratto e registrano nel 1987 il debutto ‘Scum’. Questo lavoro destruttura le più logiche forme musicali, sfornando pezzi annichilenti come Dragnet, Mind Control, e You Suffer, e divenendo uno dei più seminali lavori nella storia della musica estrema. Nel 1988 viene dato alle stampe ‘From Enslavement to Obliteration’ stessa miscela sonora del debutto con una produzione migliore. Nel frattempo tutti i membri storici lasciano la band tranne il batterista Mick Harris. Dopo il reclutamento dei nuovi membri, la band registra ‘Harmony Corruption’ che esce nel 1990. I ND cambiano leggermente il tiro musicale, dal grindcore purista passano ad un mix tra questo ultimo ed il death metal, con ritmi più lenti e maggiori parti ritmate. Dopo l’abbandono di Mick Harris sostituito da Danny Herrera. I Napalm Death pubblicano il disco, ‘Utopia Banished’, nel 1992. Questa pubblicazione risulta come un ritorno alle origini grindcoresce. Fear, Emptiness, Despair, esce nel 1994. Questa volta i cambiamenti sono maggiori, senza comunque perdere in pesantezza e aggressività degli esordi. Il tentativo messo in campo dalla band è quello di far apparire il sound più fresco e moderno con riff più ritmati ed una struttura al limite dell’industrial, sempre ‘addolcita’ con gli elementi grindcore.

OldphotoNel 1996 esce ‘Diatribes’, anche con questo lavoro i ND continuano con il rinnovamento del proprio sound ma con l’album ‘Inside the Torn Apart’, 1997, fanno un passo indietro nella sperimentazione e risulta il primo segno di un ritorno verso l’antico, il mai abbandonato grindcore. Questo ritorno viene completato con i successivi lavori: ‘Words from the Exit Wound’ del 1998 eEnemy of the Music Business’,del 2000. I dischi mostrano la rabbia della band verso il music business, ed in particolar modo verso la Earache. ‘Order of the Leech’ del 2002, continua su la rotta tracciata precedentemente dalla band ma risultando addirittura più aggressivo. Nel 2005 viene pubblicato ‘The Code Is Red…Long Live the Code’. Un ulteriore passo verso la brutalità delle origini. Nel 2006 esce ‘Smear Campaign’, altro album che predilige le sonorità grindcore delle origini a quelle death metal. Tra il 2009 e 2012 escono Time Waits for No Slave e Utilitarian.

newphotoI Napalm Death sono i primi a coniare il termine ‘grindcore’ per classificare lo stile che suonano, anche se altri avevano già suonato un genere comunque simile band come Siege, Repulsion, Macabre, S.O.B., Lärm, Heresy e Cryptic Slaughter. Band che amavano suonare ultraveloci e pesanti.

Il Grindcore, viene spesso confuso con il death metal per via di forti similarità (voce gutturale, chitarre estremamente distorte, ritmi rutilanti e velocissimi). Generalmente il grindcore viene riconosciuto come un ramo estremo dell’hardcore punk degenerato al parossismo, anche se altri critici ritengono che faccia parte dell’heavy metal. Infatti Chad Bowar sostiene che il grindcore sia ispirato al thrash e al death metal mentre Joel McIver considera questo genere un’estremizzazione del death metal che utilizza la durata del punk.

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: