Home > Uncategorized > Rrröööaaarrr: Immortal

Rrröööaaarrr: Immortal

302.immortal.logo

by Doom

Nella patria del black metal, la Norvegia, incontriamo i truci Immortal, band di black metal, nata a Bergen nel 1990 per iniziativa di Abbath e Demonaz Doom Occulta. Gli Immortal fanno parte dei gruppi della ‘seconda ondata del black metal’, nata per mano dei Mayhem nel 1987 e poi sviluppatasi anche grazie a gruppi norvegesi come appunto gli Immortal, oltre a Satyricon, Darkthrone, Emperor, Burzum e Gorgoroth. La band, si è sempre considerata fuori dagli schemi della scena black metal norvegese, e in particolare dall’Inner Circle.

Iniziano alla fine degli anni ottanta con il nome di Satanael, insieme a Varg Vikernes dei Burzum. Band dedita ad un death metal molto sporco e ruvido; i tre fanno anche parte di un’altra band death metal molto nota nell’ underground norvergese gli Old Funeral. Nel 1989 Demonaz e Abbath escono dai Satanael per fondare gli Amputation, che pubblicano due demo, ‘Achieve the Mutilation’ e ‘Slaughtered in the Arms of Go, tra il 1989 e il 1990.

oldfotoFinita l’esperienza Amputation, Demonaz decide di fondare gli Immortal assieme ad Abbath, al chitarrista Jørn Inge Tunsberg e al batterista Armagedda, influenzati principalmente da Bathory, Possessed e Celtic Frost e dai Mayhem. I quattro pubblicano la demo, intitolata ‘The Northern Upins Death’. La band viene notata dall’etichetta francese Listenable Records, che propone ai nostri la registrazione di un 7 pollici; nel 1991 pubblicano l’Ep ‘Immortal’ con una tiratura di sole mille copie. Il disco notato dall’etichetta Osmose Productions, che propone subito un contratto e nel 1992 esce ‘Diabolical Fullmoon Mysticism‘. Il disco presenta alcune caratteristiche che lo discostano da molti dei gruppi black del periodo, come l’ampio utilizzo di chitarre acustiche e i tempi lenti e atmosferici, oltre a una maggiore presenza di melodia. Dal punto di vista dei testi il disco presenta anomalie da quelli che erano i temi dei principali gruppi black metal del periodo, non trattando temi satanici, bensì l’inverno e le leggende nordiche, come quella del Blashyrkh, regno immaginario ideato da Abbath e Demonaz in cui regna il “Mighty Ravendark”, ossia il “Corvoscuro”. Nel 1993 gli Immortal pubblicano ‘Pure Holocaust’. Lavoro oscuro, tecnico e potente. Nel 1995 esce ‘Battles in the North’. Il disco presenta una sfuriata di black metal semplice, veloce e aggressivo in netta controtendenza con i lavori precedenti. ‘Blizzard Beasts’ vede la luce nel 1997. Questo fu l’ultimo lavoro della band assieme al chitarrista Demonaz, che fu costretto ad abbandonare la band a causa di una tendinite alle braccia . ‘At the Heart of Winter’ viene partorito nel dicembre 1999. Il disco presenta un notevole cambiamento stilistico, e fu lodato da molti critici per la fusione di elementi black e thrash metal. Lavoro molto epico e progressivo. Il sesto disco ‘Damned in Black’ apparve nei negozi nel 2000. Il disco presenta sonorità molto estreme e glaciali e anche l’ultimo album con la Osmose Productions, e gli Immortal dopo poco firmano e si accasano alla Nuclear Blast.

newfotoNel 2002 pubblicano il seguito di Damned in Black: ‘Sons of Northern Darkness’. Il disco ottiene la nomination in due diversi premi, gli Alarm Awards e gli Spellemann Awards norvegesi. Considerato uno dei migliori lavori della band. Nel luglio 2003, poco dopo che Horgh e Iscariah avevano fondato i Grimfist, inizia a circolare la voce che gli Immortal fossero sul punto di sciogliersi. Inizialmente la Nuclear Blast nega la notizia, dichiarando che si trattava invece solo di una pausa, ma gli stessi Immortal confermarono lo scioglimento. Nel 2009 dopo l’avvenuta reunion nel 2007, esce ‘All Shall Fall’. Uno dei migliori lavori del 2009.

Numerose sono state le bands ispirate da Abbath e soci, come per esempio la band viking metal Enslaved.

Chiunque sia interessato al black metal dovrebbe comprare almeno uno dei primi quattro album degli Immortal.

 

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: