Home > Recensioni > Recensione: Arabeski Rock, “Il Viaggio”

Recensione: Arabeski Rock, “Il Viaggio”

Il viaggio cover

di Gustavo Tagliaferri

Quando l’Italia incontra il Medio Oriente è bene augurarsi che il suo fine possa essere costruttivo e per nulla il suo contrario, come ben sappiamo per quanto riguarda il sociale. Nel caso dei romani Arabeski Rock c’è solo da essere orgogliosi, avendo di fronte, con “Il Viaggio”, un disco che, di terra in terra, si ritrova a solcare tante tappe, con attrazioni differenti e invariati apprezzamenti. Tiziano Novelli e Claudio Gimmi, le menti del gruppo, devono saperla lunga di quell’orient express su cui sono saliti e che li vede avere a che fare con il rock vibrante e mediterraneo di “Cargo” e
“Introspezione”, le impronte di fusion e progressive (“Le 2 Lune”, con tocchi di Steely Dan), l’arrivo di Jimi Hendrix dentro una kasba (“Gnawa” e “Tramonto Nel Deserto”), il “Movimento Solare” le cui corde di sitar lasciano presagire l’alba di un nuovo giorno, le testimonianze degli abitanti, da un sesso all’altro, riportate in quel di “Lost In The Desert”, la paura del domani che incombe in “Verso Chernobyl”, e la “Locanda” di arrivederci che potrebbe supporre, come destinazione futura, la Spagna. Aspettando una conferma di questo futuro obiettivo, stiamo pur certi che il loro viaggio è anche il nostro viaggio. Si esplora e si gode.

LINK MYSPACE: http://www.myspace.com/arabeskirock

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: