Home > Musica > Beatles 03. Let It Be (1970)

Beatles 03. Let It Be (1970)

Ma dove lo nascondevano tutto questo blues? I Beatles tirano fuori i ritagli di session precedenti e sfoderano una grinta che non ti aspetteresti dall’ultimo disco della loro carriera, mettendo insieme tutta quell’America dei loro dischi preferiti e una grinta da animali da palcoscenico grazie a un sound immediato e accattivante, da band che ha suonato migliaia di volte e si diverte ancora a farlo. “Let it be” poteva essere una operazione di becera speculazione sul marchio, come “L’ultimo combattimento di Chen” che sfrutta spezzoni mai usati del già defunto Bruce Lee per dare in pasto al pubblico un nuovo film del Maestro. Ma non è così.

Le canzoni sono splendide, a partire dallo stomp di “Two of Us” al rock’n’roll delle splendide “One after 909” e “Dig a Pony”, le dodici battute di “For you blue” con tanto di slide guitar, fino ai capolavori pop come “Across the Universe” (che vale tutta la carriera di Lennon, anche se non tutti la considerano il suo pezzo migliore) “Get Back” e il ricordo struggente della madre di Macca in “Let it be”.
In certe tracce le influenze dylaniane serpeggiano lievi, in altre non ci stupiremmo se spuntasse a cantare Elvis, in altre, come la title track, l’idea “Beatles” si sublima nella sua forma eterna da consegnare ai posteri.

Siamo fortunati di poter riascoltare il disco così come lo volevano Paul e soci, spoglio della maggior parte delle sovraincisioni che Brian Epstein Phil Spector applicò ai pezzi per renderli più accattivanti (come i coretti hippy ad “Across the Universe”). Se non lo avete ancora recuperato, andatevi ad ascoltare questa gemma.
ps. Ammettetelo, vi aspettavate una stroncatura…

Annunci
Categorie:Musica Tag:
  1. Marco
    dicembre 4, 2012 alle 3:00 am

    Brian Epstein era morto da qualche anno……si tratta di Phil Spector

  2. Franciscus wm
    dicembre 4, 2012 alle 12:30 pm

    giusto, correggo.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: