Home > Musica, Recensioni > Recensione: Giovanni Peli – Tutto ciò che si poteva cantare (2012)

Recensione: Giovanni Peli – Tutto ciò che si poteva cantare (2012)

“Qualcosa resterà sulla bocca.. polvere?”
Perdere le parole presuppone averne tante da farle spandere oltre il lago del cuore, presuppone spazio dove tracimare, territori che stanno oltre le parole stesse, le quali, emesse, si perdono.
E’ un disco di parole perdute l’ultimo lavoro di Giovanni Peli per Kandinsky Records, di labirintici messaggi in bottiglia che non cercano né il semplice né il complesso, ma girano a vuoto per aprirci la vuotezza dei cuori ansiosi di essere riempiti di qualcosa, ma cosa?
I bei versi di questo cantautore niente affatto consolatorio raccontano fiabe fin troppo vere dove i protagonisti sono annichiliti da se stessi in un processo di consunzione dei propri sentimenti, schiantati dalla malinconia di quei giorni troppo belli e lontani,
Dopo vari ascolti dei brani ci ritroviamo persi anche noi, distratti dal morbido pop chitarristico delle tracce venate di noise e wave quanto basta, q.b. come il sale nelle ricette della nonna, come il lucido cinismo sentimentale che avviluppa i testi, poetici e variegati di questo artista interessantissimo, solo in apparenza leggero e disincantato.
Eppure in un momento di lucido abbandono, qualcosa ci permette di riemergere, lasciando alle parole un valore almeno come baluginio lontano di momenti in cui il bambino che eravamo “chiamava quadrifoglio ogni fiore e ogni rapporto amore”.

SOUNDCLOUD: http://soundcloud.com/giovanni-peli/sets/tutto-ci-che-si-poteva-cantare/
FACEBOOK: http://www.facebook.com/pages/GIOVANNI-PELI/81589452991

  1. Anonimo
    novembre 6, 2014 alle 10:59 pm

    Veramente un bel disco, ce l’ho da anni nell’ipod e lo ascolto sempre con gioia.

    • Franciscus wm
      novembre 6, 2014 alle 11:17 pm

      concordo in pieno: bel disco e artista molto interessante

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: