Home > Intervista, Musica > Intervista ad Annika Kreusch (Pandora): seconda parte

Intervista ad Annika Kreusch (Pandora): seconda parte

Intervista ad Annika Kreusch (An interview with Annika Kreusch) – pt.2

by Francesca Paolini, Rosanna Bernacchia e Francesco Misiti

(segue)

Out. Come nascono le canzoni dei Pandora?
(How do you make your songs?)

Annika Kreusch. Di solito mi metto a suonare nella mia stanza e quando esce fuori qualcosa che mi piace cerco di stargli appresso fino a che non diventa una canzone. Durante le prove facciamo delle jam session per vedere fino a che punto ci porta suonare la canzone che proviamo . Alla fine è come cogliere una mela matura dall’albero.
(Usually I play around in my room and when there comes out something that I like, I keep following it and after a while it becomes a song, during rehearsals we jam it and when we see where it´s leading to we catch it, like you catch a ripe apple from a tree.)

O. Melancholic Freedom, il vostro primo album è potente, energico ed esplosivo. Ce ne parli?
(Melancholic Freedom is your first album. It is energetic, powerful and explosive. Can you tell us something about it? )

A.K. Il tema di ” Melancholic Freedom” è qualcosa che sto ancora sperimentando in questi giorni. Janis Joplin disse che “la libertà non è che una parola se non hai nulla da perdere” ed io sono pienamente d’accordo con lei. Ma quando ti senti finalmente libera di scegliere la vita che vuoi prima o poi ti imbatti anche nella malinconia, specie nel momento in cui realizzi che libertà non è sinonimo di serenità. È solo il fatto di scegliere di essere liberi.
(This feeling of a “Melancholic Freedom” is something I still experience very often in my days. Janis Joplin said “freedom is just another word for nothing left to loose”, and often I also agree with her, but when you are really free and you can choose your life and take it into your own hands, sooner or later you will meet the “melancholy” too, especially when you realize, that freedom is not a synonym for serenity, it is simply the freedom to choose.)

O. Ci spieghi il significato dell’immagine di copertina di Melancholic Freedom? Tu, mia e Roman con dei cerotti neri sugli occhi…
(Could you explain the meaning of Melancholic Freedom’s cover? You, Mia and Roman with black plasters above your eyes.)

A.K. La copertina è stata fatta da Heiko Herrmann. L’abbiamo scelta perchè siamo rimasti molto impressionati da quella foto. E’ dark e nello stesso tempo un po’ scherzosa. Sembravamo manichini in una stanza vuota. Ci sono tre persone ritratte ad occhi chiusi, come fossero cieche e perse nel nulla con un solo occhio aperto che guarda dritto dentro i tuoi e forse nemmeno in quelli. Solo quando lo guardi ti accorgi di cosa sta vedendo veramente.
(The cover photo was shot by the photographer Heiko Herrmann. And we chose it because we were all very struck by it. It looks very dark but yet a little playful, as we were puppets in a blank room. There are three people being shown with closed eyes, like being blind and lost into the nothing and there is only one eye open, that sees and it sees straight into yours. And maybe not even yourself, right when you look at it, knows what this eye really sees.)

O. “Bottle of wine”, “Cup of poisen”, “Dark milk”, “Like a pissed flower”…quante diverse sostanze liquide nelle vostre canzoni.
“Bottle of wine”, “Cup of poisen”, “Dark milk”, “Like a pissed flower”: why are there so many different types of liquids in your songs?

A.K. A dire la verità finora non ci ho fatto caso. Forse dovremmo aggiungerci anche ” Post Vomit Lines”, ” Breed my die” e ” Rad Masturbation”. I liquidi mi piacciono. Mi piace tuffarmi e nuotare nell’acqua. Adoro l’assenza di gravità. C’è stato un periodo in cui ogni notte avevo incubi e il leitmotive era sempre l’acqua, l’altitudine, l’omicidio, lo stupro, il sangue. Ma non sono sicura se abbiano una relazione con i brani.(Honestly I haven´t really noticed it till now, maybe we coud even add “Post-Vomit-Lines”, “Breed my dye” and “Rad Masturbation” to the list. I like it. I love very much the substance of liquids, and I love swimming and diving into the water. I adore the abscence of gravity. There was a period in which I had almost every night nightmares in which some of the Leitmotive were water, height, murder, rape and blood. Two of them also liquids. But I´m not sure if this has a real relation to the titles of the songs.)


  1. rox
    settembre 17, 2011 alle 11:14 am

    Gruppo molto interessante che mi piacerebbe molto vedere dal vivo🙂

  2. clà
    settembre 17, 2011 alle 3:44 pm

    visti a cesenatico assieme a betty poison… meritano!😉

  1. ottobre 22, 2012 alle 9:38 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: