Home > Uncategorized > Crazy Diamonds – Teardrop

Crazy Diamonds – Teardrop

La splendida voce di Elizabeth Frazer ha segnato la mia immaginazione da quando dagli scaffali di un negozio ho comprato nel lontano 1998 “Mezzanine” dei Massive Attack. Suoni subsonici che pulsano, mentre si intrecciano parole liquide e brucianti: una storia d’amore, la vertigine di un sentimento che sta per nascere e che vuole rapidamente consumarsi, ma anche il pianto.

Il testo inglese è qui (sul booklet non c’è, ma credo sia una trascrizione fedele): la traduzione la abbozzo io, spero fedele.

Il videoclip trasporta la canzone in un utero materno, dove un bimbo sperimenta la tenerezza e l’orrore del dover nascere. Video fuori dai canoni: o lo si ama o lo si detesta con orrore, e non è il mio caso. A voi il giudizio.

 

TEARDROP

[EDIT- nei commenti troverete l’ottima traduzione di ROX – Enjoy ^^]

Advertisements
  1. clà
    novembre 26, 2010 alle 7:35 pm

    Una delle più belle canzoni dei Massive Attack (l’altra, per me, è karmacoma). Bello pure il video!

  2. WebmasterMascherato
    novembre 26, 2010 alle 8:06 pm

    Concordo! Due canzoni di una bellezza assurda…

  3. rox
    novembre 28, 2010 alle 12:36 am

    L’amore
    L’amore è una parola
    Una parola fattiva
    e impavida sulle mie labbra

    Un delicato impulso
    che mi scuote
    e mi fa sentire più leggera
    senza paura
    nel mio respiro

    Lacrime sul fuoco
    Impavide, nel mio respiro
    La sostanza della notte
    di neri boccioli di fiori
    impavidi sulle mie labbra

    Acqua dentro gli occhi
    di uno specchio fedele
    e impavido sul mio respiro
    Una lacrima sul fuoco di una confessione
    Impavida delle mie labbra

    Uno specchio fedele
    e impavido sul mio respiro
    Lacrime in un fuoco
    impavido delle mie labbra
    Dove stai entrando dentro
    Ci entri dentro.

  4. WebmasterMascherato
    novembre 28, 2010 alle 10:53 am

    Bellissima traduzione Rox! In alcune trascrizioni anche io vedo “fearless” anziché “feathers” ma mi pare di sentire proprio così… mi sa che la risento per bene e poi magari correggo alla luce della tua di traduzione. Grazie^^

  5. clà
    novembre 28, 2010 alle 4:39 pm

    Che bello!
    Con la musica vado “a cuore”: ci sono certe trame (musicali) e certe voci (calde, impastate, stridule,cavernicole… anche la voce è strumento musicale)che mi entrano dentro, mi creano un trip. Con la musica straniera mi succede così, vado a “sensazioni”. Data la mia scarsità d’inglese però… non so bene cosa vogliano dire! Mò ho trovato a chi “rifilare” i testi… oh, non protestate voi due, mica è scaricabarilismo!

  6. Tereza
    novembre 29, 2010 alle 2:42 pm

    Mi vergogno a dirlo ancora, ma condivido tutto, compreso il teorema “fearless” in “teardrops” : lo penso più giusto anch’io, da sempre.

  7. WebmasterMascherato
    novembre 29, 2010 alle 5:49 pm

    fearless ha più senso: l’ho risentita in autoradio e mi sa che la trascrizione del video e la bella traduzione di Rox siano più esatte

    poi, se non si va “a cuore”, che senso ha sentire musica?

  8. rox
    novembre 29, 2010 alle 6:21 pm

    La Frazer- voce molto sensuale- ha sempre dato più importanza ai suoni delle parole piuttosto che al loro significato .Nell’album ” Treasure” ,inciso nel 1984 quando faceva parte del gruppo dei Cocteau Twins,i testi non esistono: al loro posto suoni inventati lì per lì e giochi onomatopeici. Un album bellissimo. Se non lo avete mai ascoltato fatelo!

    Riguardo la mia translation…Francy tu sei veramente molto gentile.
    Comunque sono d’accordo con te: si va a cuore. Io l’ho tradotta nel bel mezzo della mia insonnia, nel silenzio assoluto. Ed è uscita fuori così.

    Facciamone altre!

  9. WebmasterMascherato
    novembre 29, 2010 alle 8:02 pm

    La traduzione insonne… funziona, era davvero bella, pochi cavoli!
    Il pezzo che hai postato è davvero interessante, non conoscevo sto gruppo: appena posso mi attacco a youtube e mi sento un po’ di cose.

    HAi mai sentito Laurie Anderson in ZOOLOOK di Jean Michel Jarre?

    Altre traduzioni? Volentierissimo… Uno propone la sua, mettendo anche il video e condividiamo qualche gioiello musicale, magari quelli meno conosciuti (già i massive attack hanno un certo seguito, ma chi di noi non ha tesaurizzato magari qualche bella canzone poco nota?)

    ps. suggerisco di continuare con CRazy Diamonds come titolo della rubrica

    ps2. il mio sogno è sempre fare RadioOut,

  10. rox
    novembre 29, 2010 alle 9:04 pm

    Ma magari! Ma famola sta radio out! Lo dici sempre e poi lasci morire lì la cosa! Propongo musica e parole: poesia pensieri melodie on line!
    Mo mi attivo per un brano da proporre con traduzione del testo.

    Il pezzo della Anderson non lo conosco

    Aspetto che si concretizzi il progetto della radio più out del web!!!! YEAH!

    Peace and love fratè

    click.

  11. clà
    novembre 30, 2010 alle 12:46 pm

    Per quanto possa valere… sono a favore della rubrica musicale e a stra-favore di radioOut! Solo che… io son anti-tecnologica e anti-traduzione e non so manco come si fa a pigliar i video e a “ficcarli” qua… uff

  12. WebmasterMascherato
    novembre 30, 2010 alle 8:49 pm

    @Rox: progetteremo via email 🙂 purtroppo finora ho avuto un po’ da fare e tante cose le ho dovute rimandare. Quest’anno mi sono posto l’obiettivo di raggiungere delle mete, e una è questa!

    @Cla: l’antitecnologia la devi superare, o ti perdi il meglio: tipo, se volessi registrare anche tu per la radio (e avresti una voce adattissima, oltre che degli ascolti interessantissimi – ricorda, sei tu che mi hai “contagiato” con cccp e disciplinatha e compagnia bella) dovresti tecnologgizarti. Oi clà, datti fa fà!

  13. rox
    novembre 30, 2010 alle 10:43 pm

    La Clà deve assolutamente partecipare!!!!Se no che radio Out sarebbe?

  14. WebmasterMascherato
    dicembre 1, 2010 alle 8:09 am

    Ovvio… 😀

  15. clà
    dicembre 1, 2010 alle 10:57 am

    ok, non appena capisco come si fa (la tecnologia mi è sempre ostica) entro nel giro…
    ho già capito che mi dedicherò alla musica (alternativa) italiana (così, da brava, evito traduzioni)!
    WM: voce adattissima? A me le radio dove parlano sopra la musica mi dan fastidio, eppoi… io ho una voce orrenda (avete mai provato a sentire la propria voce registrata? Suona completamente diversa… io ho preso paura da sola)!

  16. WebmasterMascherato
    dicembre 1, 2010 alle 6:37 pm

    Sarò serio: hai una voce dai toni medi ben modulata, alla radio i toni medi vanno benissimo
    A nessuno piace la propria voce registrata, l’effetto di straniamento iniziale è forte, poi ci si abitua.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: