Home > Uncategorized > È arrivato l’arrotino

È arrivato l’arrotino

“Donne! È arrivato l’arrotino. Arrota coltelli, forbici, forbicine, forbici da seta, coltelli da prosciutto! Donne è arrivato l’arrotino e l’ombrellaio; aggiustiamo gli ombrelli; l’ombrellaio, donne! Ripariamo cucine a gasse: abbiamo i pezzi di ricambio per le cucine a gasse. Se avete perdite di gasss noi le aggiustiamo, se la cucina fa fumo noi togliamo il fumo della vostra cucina a gasse. Lavoro subito, immediato. È arrivato l’arrotino!”

(clicca per ascoltare)

Avrete sicuramente sentito questa litania che arriva puntualmente alle orecchie, si insinua nel cervello e lo annichilisce proprio quando state studiando, state per addormentarvi o per risolvere un problema di stitichezza. Arriva una voce gracchiante che sembra uscita da un cinegiornale dell’Istituto Luce, su una macchina che va a uno all’ora e aspetta che le vecchiette li facciano entrare in casa e riparare le “cucine a gasse”.

Finora avevo rubricato l’arrivo di questa figura fra il losco e il leggendario sotto l’etichetta di “scocciature che dànno malinconia”, ricordando quasi con affetto un altro tormentone delle strade meridionali che è “Pippo, lo scopatore pazzo” (“Donne, è arrivato Pippo e vi faccio scopare, perché scopare bene è importante” o giù di lì – se qualcuno ha una registrazione me la mandi!). Scopro solo ora quasi con orrore che è fiorita tutta una serie di quesiti e leggende più o meno nere sugli arrotini.

– Perché in tutta Italia gli “arrotini” hanno lo stesso nastro con lo stesso messaggio?

– Qualcuno li ha visti mai fermarsi e arrotare con la loro Fiat Uno senza indicazioni sulla ditta che rappresentano?

– È vero che sono solo basisti per i furti negli appartamenti o che se li fai entrare per la “cucina a gasse” poi ti ripuliscono tutti i cassetti?

– È vero che è un business nato fra gli ergastolani a fini di delinquenza?

– Ma chi è che ormai aggiusta umbrelli o possiede forbici da seta?

– Vi risulta che la “cucina a gasse” faccia fumo?

– La cassetta è un messaggio in codice di un network di gigolò?

La visione romantica del vecchietto in bicicletta, che una volta vidi arrotare un coltello da macellaio con la mola mossa dai pedali, è ormai svanita: resta un mistero insondabile pari a quello degli Ufo, dei rapimenti alieni e del perché ‘sto governo sia ancora in carica dopo tutti questi disastri.

  1. Tereza
    ottobre 12, 2010 alle 5:39 pm

    misteri della fede!

  2. ottobre 16, 2010 alle 3:45 pm

    ahahaha qui dove abito ancora si sente …. non molto spesso però
    comunque mi è simpatico ;-D

  3. WebmasterMascherato
    ottobre 17, 2010 alle 9:35 am

    attenta all’argenteria se fai entrare in casa per riparare la “cucina a gasse”…😄

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: