Home > Uncategorized > Sapevano pure di catrame

Sapevano pure di catrame

spero in un tir preistorico

Posto questo pezzo nella speranza che passino altri 20 anni prima che mi imbatta di nuovo in loro

I Flinstones erano il mio tormento, gli unici cartoni che la tv ritenesse innocui dopo aver bandito i Mazinga dalla mia infanzia devastata a furia di lame rotanti e raggi fotonici.
Non mi so immaginare la mia infausta giovinezza in quel luogo dimenticato dagli dei senza Jeeg Robot d’Acciaio: sarebbe stata una lunga sequenza di pomeriggi inutili, di gente noiosa a parlare di football davanti a un mazzo di carte. Mi sarei prima o poi sparato con la pistola ad acqua, sicuro come il cinepanettone.

ci vorresti tu segretario del PD _-_

Jeeg. Valeva la pena nascere negli anni settanta solo per Jeeg. Era sbalorditivo, al limite dell’horror splatteroso, con quel “Miwa, ma li sganci sti caxxo di componenti???” che mi sarebbe piaciuto gridare qualche volta alla navicella spaziale che mi seguiva come il cane di mio cognato.

Poi arrivarono loro, sti maledetti cavernicoli dei menga: dato che i Robot furono banditi dalle tv perché troppo violenti, mamma Rai tornò ai cari, vecchi, dannatissimi Flinstones.
Minchia, era la fine, ma la fine per davvero: o sorbirseli in tutte le salse o tornare a grattarsi i cosiddetti in piazza.
Disperato per disperato, decisi di sorbirmeli.

Il protagonista, un uomo rozzo, si piega senza alcuna dignità ai voleri del proprio capo, il direttore della cava di marmo Mr Slate, con delle leccate di piedi che nemmeno Fantozzi (altro servo, ma satira geniale) ha mai osato esprimere: servile, senza dignità, maleducato, pessimo esempio per la figlia, marito tutt’altro che esemplare (non che desiderasse donna d’altri, ma era troppo piantato sul divano in travertino a guardare il football per poter sprecare energie a fare il gagà), il cui unico orizzonte era la partita al bowling il sabato sera, il cui unico amico era uno ancora più idiota di lui. Puro disgusto…

L’unica soluzione è era rimuoverli, rifiutarli, ma i traumi rimossi ti inseguono subdoli, non puoi sfuggire loro. Girellavo su Youtube quando trovo un vecchio spot in cui Fred e Barney pubblicizzano le sigarette Winston, perfetti testimonial della sbracatura medioborghese da giardino mentre le mogli fanno le faccende. Non me ne sbarazzerò mai.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: