Home > Uncategorized > Sussulti di dignità giornalistica

Sussulti di dignità giornalistica

cuoricini cuoricini

ecco, già mi manchi, Yuk!😛

Lo ammetto, ieri sera mi sono stupito quando il Tg2 ha aperto l’edizione serale su una notizia VERAMENTE importante (e ancora mi sto riprendendo dallo choc), l’incredibile sintesi artificiale della vita effettuata da genetisti americani. Considerando che ho sempre profondamente disprezzato questo tg che parla di giraffe e cagnolini e non dei cassintegrati, mi ha davvero impressionato che facessero del giornalismo serio.
Poi vado a vedere e noto che in questi giorni il giornalismo rai, di solito servile e mieloso, poco propenso a proteste di qualsivoglia tipo, è percorso da fremiti, tremori di protesta più o meno sotterranei, con improvvise eruzioni.
Al Tg2 scoppia la protesta per le condizioni di lavoro disagiate, con budget minimi e sedi di lavoro lontane fra di loro.
La Busi esprime il suo disappunto, dicendo che il re Minzolini è nudo e sta affondando la credibilità del Tg1, che parla solo della fiera della zeppola e dei problemi degli altri: il paese reale può fètere.
Rainews24 viene oscurata misteriosamente durante lo switch-off, ulteriore schiaffo all’unica testata Rai professionale e ben gestita da Corradino Mineo, a cui hanno pure tagliato mezzora al mattino su Rai3 per dare spazio ai tg regionali che ci parlano sempre della sagra della zeppola, mentre l’Italia muore.

Profezia di Maga Magò: si seguirà la linea Mediaset di smantellare tutte le redazioni, per creare un’unica testata giornalistica, più facile da controllare e addomesticare alla politica del “niente cassintegrati, solo sagra della zeppola”.

  1. Gloria
    maggio 21, 2010 alle 10:40 pm

    Ma ne vogliamo parlare di quel bamboccio che hanno messo su rai due in seconda serata? Poco fa ha esordito più o meno così: “Stasera parleremo di caste, dalla casta dei giornalisti a quella dei politici, dallo stipendio di Santoro a quello di alcuni politici”. D’altra parte è normale che la rai vada alla malora con tutto il resto. Mi dispiace per Corradino, che è un giornalista competente e la mattina dice con stizza: “ah, dobbiamo passare la linea a buongiorno regione” (in realtà si chiama buongiorno italia ma secondo me lui sbaglia apposta).

  2. WebmasterMascherato
    maggio 22, 2010 alle 7:19 am

    caspita, gloria, non mi ero mai accorto di questo “lapsus”; è anche uno scandalo vedere come professionisti come la Ferrario, Di Giannantonio e la Busi al tg1 siano state sostituite da signorine procaci dal dubbio valore giornalistico

    secondo me, mineo, dopo che ha portato a un buon successo la testata rainews24, verrà defenestrato presto: offre un esempio di buon giornalismo, e questo risulta insopportabile

  3. maggio 24, 2010 alle 1:16 pm

    c’è l’ultima frase del film Draquila che è come una coltellata:
    “Questa è la dittatura del vuoto, della merda. E si sbaglia chi pensa che tanto non potrà durare… No: la merda, dura”.
    Così l’ho trovata riportata su di un sito, ma la ricordo appena un po’ diversa, più complessa, un po’ più strutturata di così, tipo: “dicevano che il vuoto, il fasullo non dura e invece dura, il fasullo dura…”

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: