Home > Uncategorized > Café de la Paix – 1: Pueblo di Catania

Café de la Paix – 1: Pueblo di Catania

café de la paix

La mattinata, diciamolo, era cominciata decisamente male. Sole a picco, nemmeno fosse mezzogiorno in Arizona, con le balle di sterpi che rotolano e i cani magri che guardano negli occhi le mucche.
Eppure quella scritta sui muri di Catania mi aveva dato un brivido e per un attimo ho perso me stesso in un rapido vortice. “Pueblo de Catania, escribe tu historia”.
Finalmente gli etnei si erano accorti di essere stati governati da uno il cui solo merito era essere stato medico di Berlusconi. Forse avevano trovato davvero la forza di reagire al dissesto finanziario, alle strade sporche, all’Enel che stacca la corrente al centro storico, al calcio oppio dei popoli e dei poveri. S. Agata aveva fatto il miracolo.

– Ma tu la vedi quella scritta?
– Sì, è il rum più famoso dei bar di Caracas.

La risposta spazza via ogni illusione. Era solo un manifesto del cazzo fatto da pubblicitari del cazzo.

Quindi, ‘mbriacati per bene, pueblo di Catania, che l’autovelox del Comune deve riempire le casse e pure i becchini, sempre al lavoro sulla statale il sabato sera. Stordisciti tatuato, non pensare alle buche e ai mafiosetti nei parcheggi abusivi, al bilancio del Comune che paga le ballerine oba oba ma non gli operatori ecologici. Vuoi mettere? Ribellarsi fa male alla salute, la tua e di Papi.
Svaniscono dalla mente anche le immagini del Che sotto la tenda in Bolivia, del quadro del Terzo Quarto Stato in marcia e dell’Autunno Caldo, perché gli occhi si aprono sulla solita città fumosa e annoiata, torrida di fumi e donne bellissime. Svanisce tutto.

E l’autobus si avvicina lentamente all’aeroporto, pigra lumaca nel traffico fra le case di pietra lavica. Ci attende un volo verso il Café de la Paix.

  1. agosto 15, 2009 alle 4:29 pm

    Malnati autovelox usati per fregare.

    Grazie per il commento e buon ferragosto😀

    CIAO!!!

  2. Rox
    agosto 15, 2009 alle 5:17 pm

    Quarto Stato wm, QUARTO Stato…Pelizza da Volpedo docet.

  3. WebmasterMascherato
    agosto 15, 2009 alle 6:14 pm

    huahuahua oook prof

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: