Home > Uncategorized > Radici…

Radici…

Forse questa è la grande occasione, forse qualcuno verrà ad ammirare e apprezzare le bellezze di questo meraviglioso paese. Il mio paese, Gangi, posto fatato e disgraziato al tempo stesso. Luogo incantato che sovrasta le Madonie con la sua cascata di case, poste l’una sopra l’altra come un presepe, luogo marchiato dal sudore contadino ma anche dai miti e dalle leggende che da secoli rendono questo posto unico e incantevole. Ma purtroppo tutte le cose belle hanno un lato oscuro, Gangi, di lati oscuri ne ha molti. Come molti paesi del sud vede i suoi figli andarsene, sparire per disperazione. Vede l’inefficienza delle politiche svolte da ormai molti, troppi anni, che non hanno saputo trattenere qui tanti giovani, che in molti casi hanno arricchito con il loro bagaglio ma anche con il loro sudore altre città, altre regioni e in molti casi altri stati. Molti amici ho visto partire con le lacrime agli occhi, tutti con lo stesso pensiero fisso, quello di ritornare. Molti l’hanno mantenuta questa promessa, molti altri disgraziatamente no. E noi che siamo ancora qui, manteniamo vivo il sogno di restare, crediamo che le cose un giorno cambieranno, e vogliamo che a cambiarle saremo soprattutto noi. Io ad esempio credo vivamente che il sogno si può realizzare, vedo nel turismo l’arma vincente della mia battaglia, trascorro ore e ore tra le viuzze del mio paese e ogni volta mi rendo conto sempre di più che questo è un posto da amare, e un posto che colpisce al cuore. E per fortuna la storia recente e non, mi da ragione. Infatti molti sono i grandi della storia che furono fulminati da questo luogo, dal lontano tempo di Cicerone che menziona Gangi nelle sue Verrine, al più recente Pasquale Squitieri che raccontò le vicissitudini di Cesare Mori “il prefetto di ferro” intento a sconfiggere la mafia dei briganti gangitani abili a nascondersi nei cunicoli sotterranei, all’attualissimo Wim Wenders che ha appena girato qui la parte finale del suo film Palermo Shooting, che vede tra i protagonisti Giovanna Mezzogiorno, Campino, Dennis Hopper e Andreas Frege, in anteprima mondiale al prossimo Festival di Cannes. E si proprio lui il grande Wenders uno dei grandi del cinema mondiale venuto qui a Gangi qualche anno fa, forse per caso, e rimasto talmente impressionato dalla bellezza di questo luogo, che decise di girare un pezzo del suo film anche qui, regalandoci una vetrina unica che non possiamo e non dobbiamo sprecare. Questo grande artista ci mostra al mondo per la prima volta dopo tanti anni. Spero vivamente che quelle immagini fulminino tante altre menti come quella del grande Wim, e spero anche che questo sia il gradino di lancio del paese che a ragione o a torto amo visceralmente.
Categorie:Uncategorized
  1. Gagarin
    aprile 27, 2008 alle 8:07 am

    Le radici sono importanti ed è bello che ci siano persone che se ne rendono conto e ne parlino.
    Conosco bene cosa significa la vita di provincia nonostante io sia nata e cresciuta in una città…di fatto credo che dove ci sono uomini e donne con voglia di fare, di cambiare, di progredire , lì, in quei luoghi, ci sarà sempre speranza.

    ps.: se sei tu il ragazzo della foto, hai una faccia simpatica e somigli al mio caro amichetto Samuel che ultimamente non si fa più vivo tanto e me ne dolgo.

  2. Sam The Libertarian
    aprile 27, 2008 alle 3:05 pm

    Quoque tu Rox!Tutta questa somiglianza con Santi io non l’ho mai vista.
    Mi spiace che non scrivo più qua da un bel po’,ma per la testa non mi passa un niente,sono nella totale
    anomia.

  3. Gagarin
    aprile 27, 2008 alle 4:50 pm

    E’ il look da ” gan_gitano” che vi accomuna😀

    Capita di non avere idee. Oggi sono andata a votare il cicciobello del potere…l’alternativa era un alemanno in camicia nera…risultato: sono in preda alla gastrite.

  4. Sam The Libertarian
    aprile 27, 2008 alle 7:48 pm

    Votare Cicciobello non è mai cosa piacevol…ti capisco!

  5. wm
    aprile 28, 2008 alle 7:20 am

    posso immaginare il dolore di votare quel pupazzo… riguardo al pezzo di hurricane, che dire? la dolorosa ricerca e mantenimento delle radici quando le stesse si disfano e muoiono sotto la plastica dell’identità moderna e borghese sarà un dolore con cui dovrai convivere sempre.

  6. Gagarin
    aprile 28, 2008 alle 11:28 am

    Oh! Ma riguardando meglio la foto di gruppo…ma quello è Wim Wenders!!! Dimmi un po’ Hurry hai a vuto modo di parlarci? Gli hai chiesto qualcosa del nuovo film? Fammi sapere

    ps per wm: tu che sei “amico” di “Amici”, hai capito perchè sulla tv privata del nano infame ieri sera hanno dato solo una puntata del Dr. House e non due come al solito? Per dare spazio alla kermesse itinerante del camionista moglie del barilotto Costanzo? Dico ma siamo impazziti???? Siamo impazziiiitiiii??????!!!!!!!

  7. Hurricane
    aprile 28, 2008 alle 1:25 pm

    Si diciamo che l’ho visto un’intera settimana, del film so ke è un triller romantico, dove il protagonista (campino) va via dalla Germania per ritorvare se stesso, va a palermo e incontra questa restauratrice (palermo), s’innamora e hanno diverse vicissitudini, poi lei alla fine del film lo porta qui a Gangi in quanto sua nonna era di qui, e non so sinceramente come finisce, lui era molto cordiale, la mezzoggiorno un pò meno, faceva assistere alle scene senza problemi a una l’hanno girata a un metro da dove ero io… cmq esce in anteprima a cannes, non so quando esce in italia forse in autunno…

  8. WebmasterMascherato
    aprile 28, 2008 alle 3:57 pm

    @gagà: soldi, semplice… la 4a stagione di house è di solo 12 ep. contro i 24 soliti, questo a causa dello sciopero degli sceneggiatori americano. fai come me: vai in classe e dici… “che palle sto house una volta a settimana e con la pubblicità”, spunterà chi ti dirà: “ehi prof, lo so che è corruzione, ma io ce l’ho in dvix”… e fatti corrompere.

    ps. amico degli amici glielo dici a tuo prozio sigismondo…

  9. Gagarin
    aprile 28, 2008 alle 4:09 pm

    Non ci crederai, ma io avevo davvero un prozio Sigismondo! Marchigiano doc perito alla tenera età di anni 94.

    Le puntate in dvix si possono scaricare dal web? Se si mi sapresti dire dove? Ti ringrazio a lot!

  10. WebmasterMascherato
    aprile 28, 2008 alle 5:10 pm

    http://ilcorsaronero.altervista.org/torrent-ita/House.html

    scarichi il fail torrente e lo usi con un prog cm Azureus, che ti tira giù la puntata desiderata.

    ps. nuncepossocrede… allora dillo a zia Ermengarda (se non hai anche questa…)

  11. Gagarin
    aprile 28, 2008 alle 5:37 pm

    mersì bocù, ho testè rimediato da altra tossicodipendenza tutta la terza serie. Me la sparo per endovena nel uichend.

    Non mi risultano Ermengarde in famiglia.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: